Utente 321XXX
Buongiorno a tutti, specie ai chirurghi in questo caso :)
Ho tre domande.
Fui operato di ernia inguinale destra penso 10 anni fa, più o meno. Classica ernioplastica con retina in propilene.
Il chirurgo mi ha diagnosticato un ernia inguinale sinistra, che mi ero in realtà auto-diagnosticato io stesso, visto che tutti i sintomi erano identici all'ernia che ebbi una decina di anni fa.
Una domanda è: La visita chirurgica l'ho fatta presso un ospedale di Milano ma privatamente. Questi dell'ospedale mi dovevano chiamare per fissare l'intervento a Settembre, cosa che non hanno fatto. Ho chiamato io, lasciato un messaggio in segreteria e non sono mai stato richiamato.
1) La domanda numero 1 è: Se a sto punto voglio puntare su un altro ospedale come mi devo comportare? Non vorrei fosse obbligatorio fare un altra visita chirurgica nell'altro ospedale anche se l'ho già fatta. Mi date una delucidazione?
2) Altra domanda. Il chirurgo che mi ha visitato ha notato e io ho "sentito" un puntino che fa male, solo se schiaccia con il dito, a destra. Dice che però non c'è nulla da dover operare a destra e che da quel punto (bassissimo centrale vicinissimo all'osso enorme basso che abbiamo tutti sotto lo scroto) non uscirà mai nessuna ernia, è un ragionamento che vi lascia dei dubbi?
3) Domanda 3: confermate che si deve fare sempre un ernioplastica tradizionale perché quella laparoscopica va bene solo per ernie bilaterali e recidive?
Mille grazie.
P.S. Magari vi è utile la mia età. 38 anni.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
1) Nella mia struttura la 'messa in lista' per un intervento prevede necessariamente almeno la visita di uno dei membri dell' equipe.Non saprei dirle altrove.
2)La visita esclude l'ernia. La possibilita' che in futuro si formi ovviamente esiste per tutti, anche dopo intervento.
3) In linea di massima si
Prego