Utente 179XXX
Salve a tutti,sono un ragazzo giovane di 19 anni,non fumo,non bevo e sono normopeso. soffro di attacchi di panico (non giungete subito ad una conclusione dopo ciò che ho detto) Questa mattina alle ora 5.55 mi sono svegliato con il cuore che batteva all'impazzata,una cosa spaventosa. mi sono alzato,sono andato in bagno a bere un po' d'acqua e ero sicuro di morire,il cuore sembrava che a tratti non battesse,quindi una tachicardia velocissima con punti in cui sembrava proprio non battesse per un secondo o due. sudorazione,tensione,paura. ho dovuto svegliare mia madre e farmi portare in pronto soccorso. li mi hanno fatto entrare subito,mi hanno sdraiato,mi hanno monitorato i battiti tramite un macchinario per 10 minuti o più,poi mi hanno fatto ecg e mi hanno preso del sangue anche se non so perché. dopo avergli detto che soffro di panico,che è la seconda volta che vado in ospedale per una cosa del genere mi hanno dato delle gocce in un bicchiere e tenuto fermo sdraiato per un po'. L elettrocardiogramma era normale mi ha detto il dottore,nessuna anomalia,la pressione min 80 mass 150 ma hanno detto che era normale in una situazione come quella. con lo stetoscopio non ha trovato nulla di anormale quindi dopo 30 minuti di esami mi hanno detto di imparare a gestire ste cose perché sono giovane,e problemi al cuore difficilmente posso averli. vi riporto dei dati.


Anamnesi ed esame obiettivo:
stamane al risveglio ha avvertito cardiopalmo tachicardico,non angor,forte senso di agitazione.
regressione dei sintomi mentre si recava in PS.
All'ingresso in PS ripresa sintomatologica.
Episodi analoghi in passato.
EO vigile,lucido,orientato,eupnoico,cute normoperfusa.
Toni cardiaci validi,ritmici,pause libere.
MV normotrasmesso,non rumori patologici.
Addome trattabile,non dolente,peristalsi presente.
Non edemi,polsi periferici normosfigmici simmetrici,

ECG:RS con FC 100 bpm
parametri funzionali:
freq respiratoria 14
pressione min 80
saturimetria 99
frequenza cardiaca 107
pressione max 150.

prestazioni eseguite:
Visita medica
ecg
incannulamento vena periferica.

DIAGNOSI
EPISODIO DI CARDIOPALMO IN ATTACCO DI PANICO.

Che dite? tenete conto che nei parametri ero chiaramente agitato e spaventato. Dopo 5-10 minuti prese le gocce che mi hanno dato ero tornato quasi normale,stavo addirittura per prendere sonno e il dottore si è messo a ridere (per scherzare ovviamente) e mi ha detto di imparare a convivere con l'ansia e il panico. anche se il cuore stamattina era oltre le normali tachicardie notturne che ho avuto..è stato allucinante. era velocissimo,più del solito. il dottore mi ha detto che non era necessario un ecocardiogramma (si scrive così?) e visto che per il mio peso le gocce antidepressive che prendevo erano al limite del minimo (senza contare che non prendo più calmanti) mi ha consigliato di rivedere la terapia con lo psichiatra. voi che dite? sono necessarie altre visite??

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Tutto fà pensare che chi mi ha preceduto abbia ragione...Ciononostante e solo per farle capire che non c'è nessuna intenzione di non crederle o di dare per scontato che siano solo episodi di panico, le consiglierei un Holter ECG delle 24h o meglio dei 7 giorni, tenendo presente però che per fare diagnosi dovrebbe avere un episodio di tachicardia come quello descritto durante la registrazione...
Saluti
[#2] dopo  
Utente 179XXX

Iscritto dal 2010
può essere, ieri sera pur aver avuto nella mattinata quell'episodio sono andato a scuola (frequento il serale) e non ho avvertito disturbi se non il pensiero,anche ora a pensare ciò che è successo e ciò che ho provato mi viene ansia. solo che,come già detto mi capitava diverse volte di svegliarmi con la tachicardia notturna,e sentivo chiaramente il cuore battere forte e in modo grosso,con tutti i sintomi soliti,sudore e paura. li bevevo e mi rimettevo a dormire. mentre ieri sembrava tutta un'altra cosa,il cuore sembrava quasi pompasse non in maniera grossa che senti e vedi la maglietta che si alza,ma fine,non si vedeva eppure sentivo il cuore velocissimo. velocissimo e leggero. a tratta sembrava si fermasse. Quando ho detto questo al dottore mi ha sorriso dicendo che se si fosse fermato non sarei qui,ha ragione si..però boh..mi sembrava molto diversa dal solito. SENTA QUESTA, ho avvertito la stessa sensazione in ospedale mentre ero sotto controllo,ha presente quella macchinetta che controlla i battiti?(sono stato sotto controllo con quella macchina per 10 minuti o poco più) faceva bit bit bit bit (scusi se lo spiego così in maniera grezza,ma non conosco il nome della macchina) comunque si sentivano i battiti,quando accelerava e quando rallentava,ogni tanto da bit bit bit si fermava per un secondo due,e poi ripartiva bit bit bit a seconda si quando era veloce il mio battibo. e io (sentendo che non faceva più bit bit mi sono davvero preoccupato) eppure il dottore che la stava guardando non ha detto niente. perché si era fermata per quel secondo due? mi ha solo detto che è tutto apposto,l'ecg è normale,pressione massima un po' alta ma data la situazione niente di grave,e che alla mia giovane età è difficile avere problemi al cuore. e qui si riparte da dove ho scritto sopra,dopo avermi dato le gocce e avermi tenuto steso per quei 10 minuti in cui stavo per prendere sonno,sono riuscito ad alzarmi (prima per l'ansia riuscivo a stento a reggermi in piedi) sono andato da dal dottore e sono tornato a casa,tutto è tornato come prima,se non che sono scosso per l'accaduto e mi sembra di tornare indietro ad ascoltare il mio corpo (il cuore,come se non battesse più come prima) lei che dice? oggi mi reco dal medico di base con il verbale del pronto soccorso e vediamo cosa dice.
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Se le cose sono andate come dice, allora mi correggo: non ha bisogno di alcun Holter. Se i suoi sintomi soggettivi non sono seguiti da una documentazione che attesti che ci siano problemi aritmici (e da quanto descrive durante i suoi sintomi i colleghi non hanno riscontrato oggettivamente nulla di cardiaco che li giustifichi) allora deve dar ascolto a chi le dice che si tratta di ansia e null'altro. A questo punto anche il mio, di consiglio, è di farsi curare da uno psicologo. Non sottovaluti il problema dell'ansia.
Cordialità
[#4] dopo  
Utente 179XXX

Iscritto dal 2010
mai sottovalutato,è una mostro l'ansia. no,nessuna documentazione su problemi..anche mentre cerano questi bit più veloci o lenti o assenti il dottore non ha detto niente,mi ha chiesto se avevo patologie gravi o allergie,e io ho detto no perché non ne ho oltre a l'ansia. Mi ha detto di stare tranquillo,e che alla mia età è difficile avere problemi al cuore. Le dirò cosa mi dice il dottore.