Utente 321XXX
buongiorno, ho 2 figli entrambi asmatici e con varie allergie. In particolare il maggiore, 14 anni, è allergico ad acari, nocciolo, graminacee, mais, plantago, phleum, composite, parietaria, artemisia, corilacee, aceracee, betulacee, aspergilli, candide, cladosporium, gatto, cane, nocciola. La pediatria ha proposto vaccino stallegenes per acari e graminacee, ma un secondo consulto presso un centro specializzato ci ha vivamente sconsigliato 2 vaccini assieme, anzi ci hanno sconsigliato il vaccino, perchè secondo loro dovrebbe comunque continuare la terapia di base con fluspiral 125 x 2 volte/giorno, avamys e aircort per tutte le altre allergie. Il nostro medico di base non ci aiuta nella decisione e non sappiamo cosa fare. Per logica sembrerebbe ovvio non fare i vaccini, data la quantità di sostanze ed erbe a cui mio figlio è allergico. Voi cosa consigliereste?
Vi ringrazio per qualunque consiglio voi possiate darmi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile utente,
la positività dei test per numerosi allergeni non costituisce di per sé una controindicazione assoluta all'immunoterapia (che, a seconda dei casi, può anche essere proposta per più di una fonte allergenica).
In queste condizioni è sempre necessario approfondire le indagini e correlare ogni risultato alle manifestazioni cliniche.
La «logica» si può applicare solo dopo avere ottenuto tutti gli elementi utili a giudicare il caso specifico.
Saluti,