Utente 682XXX
Cari dottori, io ho un quesito ha qui non riesco a dare una risposta, questo mi innervosisce partendo dal presupposto che ormai e'un anno che non ho piu' rapporti sessuali. Volevo chiedere, se c'e' una spiegazione al fatto che il mio pene e' sempre leggermente arrossato nella pelle sotto il glande, e che in certe mattine (una ogni due settimane, di media) mi sveglio ed e' un vulcano in fiamme,nel senso che e' parecchio arrossato e prende anche glande e prepuzio.Siccome sono stato due volte dall'urologo e mi ha detto che non c'e' niente,visto che nelle maggior parte delle giornate e' solo un pochettino rosso, io cosa ho fatto! in una mattina che era in fiamme ho fatto delle foto per testimoniare questa cosa. Sono quattro anni che vado avanti cosi,visto che quando avevo rapporti sessuali la cosa peggiorava ho smesso di fare sesso,adesso mi capita una volta ogni tanto.Ho preso un ennesimo appuntamento da un andrologo, che mi vedra a fine agosto, visto che non posso permettermi uno a pagamento.Qualche medico puo' aiutarmi vedendo queste foto, visto che sono parecchio a terra riguardo a questo problema!! Grazie per un vostro eventuale consulto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente, è possibile che tale problema sia più di origine dermatologica, pertanto potrebbe essere utile una visita tale consulto
[#2] dopo  
Utente 682XXX

Iscritto dal 2008
Inanzitutto grazie per la risposta, sono stato dal dermatologo, mi aveva dato delle pastiglie che ho preso per tre mesi, se mi spiego bene servivano per il ph della pelle, accorgimenti vari con lavaggio di un sapone speciale.Alla fine il problema e'rimasto visto che questo rossore mi prende anche la pelle dei testicoli. Mi domando e chiedo anche a lei devo tornare dal dermatologo?
[#3] dopo  
Utente 682XXX

Iscritto dal 2008
Dottore, vorrei porle un quesito per me assai inportante.Io convivo ormai da anni con un dolore al testicolo sinistro, sempre abbastanza ingrossato,non e' continuativo pero' e' molto fastidioso e mi prende anche la gamba.Attualmente ho 38 anni, a 26 ho fatto una visita a riguardo,l'urologo che mi ha visitato mi ha fatto paura ( dicendomi che con una operazione sarei andato incontro ha dei rischi di inpotenza).Adesso sara' l'eta, e mi dico perche' devo convivere con questo problema? A fine agosto ho appuntamento con l'andrologo,cosa posso portare di esami per valutare con lui una eventuale soluzione? Scusi se le ho posto un altro problema ma per me e' inportante grazie.
[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
non capisco come un 8ntervento al testicolo possa portare impotenza.
è invece più facile che il problema sia di tipo infiammatorio
[#5] dopo  
Utente 682XXX

Iscritto dal 2008
caro dottore un ultima domanda! e' possibile che un infiammazione possa durare anni, senza peggiorare? sono anni che ho questo problema. La ringrazio e la saluto fin d'ora.
[#6] dopo  
Dr. Gabriele Antonini
40% attività
8% attualità
16% socialità
SPAGNA (ES)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
faccia un tampone uretrale con massaggio prostatico e un dosaggio ematico del glucosio e della emoglobina glicosilata
saluti
[#7] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

credo che lo specialista pù idoneo a valutare il suo problema possa essere il dermatologo, che lei potrà trovare facilmente a Brescia.
L'andrologo o l'urologo pèotranno essere inmdicati per valutare altri aspetti del sua "realtà" andrologica
cari saluti