Utente 169XXX
Salve,
ho una onicomicosi all'unghia del piede (alluce). Il dermatologo mi ha segnato Elazor 200, 2 compresse al di, una volta alla settimana per 4-5 mesi.
Purtroppo sto passando un momento di ansia e stress per via di un esame che devo sostenere tra 2 mesi.
Sono sempre stata un pò ostile alle compresse, ma ora questa cosa improvvisamente mi crea ansia ancor di più. Ovviamente tutto dipende dalla paura degli "effetti collaterali". So che non è molto razionale, ma l'ansia purtroppo a volte non mi permette di studiare.
La domanda è questa:
Ci sono delle creme micotiche o smalti che potrebbe sostituire l'elazor? o i farmaci via orale sono gli unici efficaci? O magari delle creme che potrei usare fino a novembre per sostituire elazor, per poi ricominciare?
Grazie!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
In generale per quanto riguarda la onicomicosi delle unghie del piede, e in particolare alluce, è opportuno affiancare alla terapia locale la terapia sistemica , eper tempi prolungati.Questo nella ottica di dare maggiori possibilità di successo.
Esistono altre strategie (distruzione o avulsione dell'unghia) ma vanno valutatw.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 169XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per la risposta! Mi scusi ma non ho capito bene se ci sono oppure no eheheh non capisco cosa significhi "terapia sistemica".
Mi scusi ma non sono "addetta ai lavori"
Grazie
MP
[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Ha ragione.Semplifico:deve pigliare la pastiglia (sistemica
perché va in tutto l'organismo) perché le lacche (locali) non bastano di solito.
Affiancare le terapie vuol dire che deve mettere la crema o lacca sull'unghia mentre , contemporaneamente prende la pastiglia .Tutte e due le cose insieme.
Esistono anche alternative a questa cosa , ma sono minoritarie , cioè non sono di prima scelta.Queste ultime potrebbero essere valutate in seconda istanza se non fosse assolutamente praticabile la prima opzione.
Però , ripeto , di regola si danno le pastiglie (terapia sistemica).
Cordialità