Utente 196XXX
Salve gent.mi dottori, è tardissimo ed io mi ritrovo qui a scrivervi anche se avrei una gran voglia di dormire, ma causa una forte palpitazione cardiaca, proprio non riesco a stare coricata!
Per favore ho bisogno di un Vs parere chiarificatore!
Sto assumendo da 6 mesi Olmesartan 40+12.5 idrocl. e non essendo + completamente efficace, in aggiunta sto prendendo da 5 giorni Manidipina 10mg x 2 , che purtroppo mi sta creando effetti indesiderati: come nodo in gola alla deglutizione, doloretti al torace (forse intercostali?), ma la cosa che non sopporto e questa palpitazione/cardiopalmo che mi fa percepire fastidiosamente ed intensamente il mio battito cardiaco.
Sono un soggetto problematico. ipertesa da tanti anni, in più da 1anno e mezzo pure con l' FA paros.
Il mio organismo da anni è refrattario a cure ipertensive ...purtroppo a lungo andare tutte si sono mostrate inefficaci nel tenermi sotto controllo la PA (probabile che nel tempo si instauri una sorta di assuefazione) Diciamo che quest'ultima sostanza (manidipina) si è rivelata fin da subito utile nell'abbassarmi i valori PA. , ma visti gli effetti indesiderati che avverto, ho interpellato telefon.il cardiologo il quale ritiene opportuno proseguire con questo antipert. considerata l'efficacia e mi assicura che con la continuità delle assunzioni, gli effetti indesiderati che avverto ora poi spariscono! Un' indicazione del genere l'ho letta per altri farmaci, ma sul bugiardino di questo prodotto non leggo nulla del genere...Sono disposta a proseguire solo se davvero si tratta di abituare il corpo a questa nuova introduzione, altrimenti... ogni giorno così non E' VITA!!!
Sono mortificata e delusa...già il pensiero dell' FA basta e avanza!!
Per favore attendo Vs pareri!!.
Grazie mille anticipate, cordialità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Una paziente come lei, donna ancorqa giovane, con una storia di fibrillazione atriale deve essere curata attentamente.
Sia L' olmesartano che la manidipina sono ottimi farmaci per l'ipertensione, ma non hanno alcun effetto protettivo e profilattico dell fibrillazione atriale.
Proprio perche' lei riferisce di avere episodi di palpitazione/cardiopalmo (che possono essere favoriti da calcio antagonisti come la manidipina, i quali essendo vasodialtatori, tachicardizzano) sarebbe piu' indicata terapia con beta bloccanti per il controllo sia dei valori pressori che dei problemi del ritmo,.
Inoltre, dati i pregressi episodi di f.a., e' opportuna terapia antiaggregante piastrinica, o meglio ancora anticoagulante orale.
Ne parli con il suo Cardiologo
Arrivederci
[#2] dopo  


dal 2015
Intanto ringrazio davvero molto sentitamente per la sua professionale e tempestiva risposta.
Mi permetto di farLe un elenco dei farmaci che assumo giornalmente x sottoporli alla Sua attenzione.Se ritiene che la terapia sia modificabile accetterei una sua correzione (anche alla sequenza) da sottoporre al mio medico, tenendo conto del suo parere sulla 'manidipina'.

ORE 8 PLAUNAZIDE 40 +12,5 IDR.
ORE 8 RYTMONORM 325 A RIL. PROL.
ORE 8 ( MANIDIPINA 5 MG)

ORE 12,30 ATENOLOLO 50MG

ORE 17 COUMADIN

ORE 20 TORVAST 10
ORE 20 (MANIDIPNA 5 MG
ORE 20 RYMONORM 325 A RILAS. PROL.

Precedentemente al posto della manidipina, tenevo un cerotto catapresan tts 2, ma mi procurava allergia locale; anche il norvasc 5mg preso ancora prima, mi creava vistosissimi gonfiori e dolori alle gambe. (ma perlomeno no tachicardia/palpitazioni)
Dottore scusi se mi sono prolungata..questo forum è bellissimo, spesso ho trovato risposte che hanno veramente aiutato me ed i miei famigliari!
Per favore attendo ancora un suo professionale parere!
Grz e buona giornata!
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Mi scusi se le rispondo solo ora ma la sua nuova comunicazione evidentemente mi era sfuggita.
Mi pare che la sua terapia sia antiaritmica che anticoagulante sia ben impostata.
Per cio' che riguarda l'antiipertensivo deve tenere presente che il farmaco che lei assume e' molto maneggevole e non crea effetti collaterali pericolosi.
Puo' dare, come tutti gli antiipertensivi qualche lieve effetto collaterale, ma l'importante e' che una donna giovane come lei abbia valori rpessori ben controllati (al di sotto dei 125/75 mmHg).
Mi scusi ancora del disguido.
Cordialita'
cecchini
[#4] dopo  


dal 2015
Ma certo... Grazie cmq per la risposta!

Veloce aggiornamento: una decina di giorni dopo la mia domanda ho dovuto sospendere la manidipina perchè mi creava problemi. Al suo posto ho ripreso molto titubante il cerotto di clonidina 2, che cmq a parte l'allergia, funzionava bene nel tenermi la PA sotto controllo. Però questa volta di mia iniziativa l'ho applicato eliminando il copricerotto e con mia sorpresa lo tollero...senza manifestazioni di allergia!

Magari riusciussi a mantenermi Stabile al di sotto 125/75, a dire il vero nell'arco della giornata a volte vado anche sotto...ma purtroppo la mia PA è sempre altalenante! :(

:(( Grazie per 'giovane donna' in realtà sono una signora un pò stagionatella..da qualche parte ho letto che la fascia della mia età viene definita 'giovani anziani'... quindi tutto sommato in qualcosa di giovane rientro!! :)) Hehehehe...
Nuovamente grazie e cordiali saluti!
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
spesso infatti l 'allergia e' legata al collante e non alla sostanza di per se'.
Arrivederci