Utente 954XXX
Buonasera, dopo un intervento di ernia eseguito circa 2 settimane fa mia madre è stata dimessa. Dopo 2 giorni ha avuto una perdita dal buco del drenaggio per una sacca di siero che però si è presto esaurita. Adesso viene quotidianamente medicata al buco del drenaggio che è profondo quasi 3 cm (preciso che mia madre è moderatamente obesa).
Seecondo l'infermiera che si occupa delle medicazioni è probabile che ci vorrà anche più di un mese affinchè il buco si rimargini. C'è qualche accorgimento o medicinale da utilizzare per accelerare la completa guarigione?
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, le medicazioni devono essere espletate preferibilmente dall'equipe dei chirurghi che l'hanno operata, per valutare nel tempo eventuali complicanze che ritardino la guarigione. Il fatto che sua madre sia moderatamente obesa può giustificare una guarigione più lenta, eventuali presidi per medicazioni più complesse dovranno sempre essere indicati dai sanitari suddetti.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 954XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille dottore, tra qualche giorno se non dovessimo notare miglioramenti contatteremo il chirurgo che l'ha operata.
[#3] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Di nulla e auguri.