Utente 321XXX
Buonasera, ho 52 anni e durante un controllo cardiologico mi hanno riscontrato una pregressa ischemia (acinesia SIV apicale), io non ho avvertito sintomi riconducibili sicuramente all'evento. ECG sotto sforzo buono, interrotto a carico 100W per raggiungimento frequenza cardiaca di 162 e pressione 220 su 100, cmq senza sintomi ischemici inducibili. Sono in terapia con Cotareg 160 da tempo x lieve ipertensione, e ora mi hanno aggiunto cardioaspirina e Cardicor 1,25mg. Fra 3 mesi farò un altro controllo e probabilmente una scintigrafia. Trova corretta la terapia, e soprattutto non crede che sarebbe meglio fare subito controlli ulteriori, scintigrafia o meglio ancora coronarografia? Non vorrei aspettare di avere un altro evento, magari non così blando ... Grazie mille.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
in effetti in caso di esami strumentali contrastanti tra loro è bene procedere abbastanza celermente verso approfondimenti diagnostici di livello superiore, come ad esempio un ecostress farmacologico o fisico o viceversa una scintigrafia miocardica, soprattutto se il soggetto viene considerato ad alto rischio. Chieda lumi al collega che la segue.
Saluti