Utente 154XXX
Buongiorno, sono un ragazzo di 26 anni vorrei gentilmente chiedervi un consulto riguardo al mio problema.
Partiamo dall'inizio.
Qualche settimana fa, dopo qualche prurito al pene notai che il glande si squamava ed in erezione si formavano dei taglietti sul filetto del prepuzio. Decisi dunque di chiamare il medico per verificare cosa fosse successo.
Premetto che nel 2008 feci una circoncisione (credo non effettuata in modo corretto) visto che c'è ancora molta pelle e una parte è ancora un po' stretta, e che a dicembre ebbi per la prima volta un infezione da escherichia coli.
Il dottore dopo avermi visitato, settimana scorsa mi fece fare un tampone balano prepuziale e un urino coltura, che diede esito positivo per i seguenti batteri: escherichia coli e enterococcus feacalis.
Decise dunque di prescrivermi due scatole di levoxacin 250g da 10 pastiglie totali.
Una compressa ogni 12h, che tutt'ora sto prendendo, sono alla 6 pastiglia.
Ieri dopo una settimana di pausa ho avuto un rapporto con la mia compagna, sentendo una sensazione di fastidio mi accorsi che sotto il glande , sul flenulo e sul filetto del prepuzio si erano formati dei tagli profondi e molto pronunciati.
Ora vorrei chiedervi gentilmente di cosa potrebbe trattarsi, sono un po' preoccupato e non vorrei ricorrere nuovamente ad un operazione chirurgica.

Attendo una vostra gentile risposta e vi ringrazio anticipatamente.

P.s: avrei delle foto a riguardo, come potrei farvele visionare?

A presto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
sino alla completa guarigione è necessario che si astenga dai rapporti sessuali con la partner per evitare trasmissioni di infezione o riacutizzazione di infezione pre-esistente. Tenga presente che qaundo esiste una infezione del prepuzio, normalmente la pelle diventa più sensibile ai micro-traumi esterni da sfregamento (come quelli che si verificano durante un atto sessuale) in quanto meno elastica e più fragile, ecco perchè nel suo caso si sono verificate tali sequele, che normalmente guariscono con una opportuna terapia locale: risenta il suo medico.

[#2] dopo  
Utente 154XXX

Iscritto dal 2010
Buonasera.
Innanzitutto vorrei ringraziarla per avermi risposto, ho sentito il medico lunedì e mi ha prescritto una dose maggiore di levoxacin da 500g.
Ho finito proprio oggi la prima scatola e al posto di migliorare sta peggiorando, si è ristretto ancor di più il prepuzio e faccio quasi fatica a tirar indietro la pelle ancora infiammata.
Oltre ad aumentarmi la dose mi ha prescritto la pomata Nefluan per far siche la pelle diventi più elastica, ma che a parte rendere il pene anestetizzato non ha reso elastico un bel niente!
Ora non saprei cos'altro fare, possibile che dopo 3 scatole di antibiotico non sia migliorata nemmeno un po'?
Sembrerebbe che si sia ripresentata ancora una fimosi, ma l'infezione?
Come mai non passa? Ho la fobia degli aghi, vorrei proprio evitare se possibile un altro intervento!! Potete darmi qualche consiglio su come porre rimedio a questo problema?
Grazie nuovamente per la disponibilità.
[#3] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
A questo punto credo che si renda necessaria una visita specialistica andrologica.