Utente 321XXX
Gentili dottori,
Scrivo per ricevere , se possibile, delucidazioni per quanto riguarda un improvviso dolore accompagnato da un calore persistente che mi colse nella giornata di ieri.Non ho mai accusato nessuno di questi fenomeni ma proprio ieri (senza aver fatto alcun tipo di attività particolare o aver subito traumi alla mano) ho sentito un forte calore accompagnato da un dolore persistente e pulsante (non un dolore forte , ma pi che altro un dolore presente).
Nella vita non svolgo lavori usuranti e non sono spesso soggetto a sforzare le mani o comunque gli arti anteriori , inizialmente ho pensato (a causa del calore) alla possibilità di aver inavvertitamente toccato materiale chimico urticante o corrosivo ma la situazione non è migliorata nemmeno dopo ripetuti lavaggi della mano con solventi e idratanti.Dato che la situazione non migliorava decisi di dormirci sopra e durante la notte ho avuto la possibilità di esplorare il fenomeno.
Ho notato che il calore che sento non è reale infatti se appoggio la mano in questione sull'altra oppure sulle labbra/fronte il calore di ambedue è lo stesso , perciò ho pensato che il calore fosse esclusivamente sottopelle il che dovrebbe essere sintomo di un' infiammazione tendinea , pensando ciò ho provato a sollecitare le dita per vedere se il dolore al palmo della mano cambiasse in qualche modo e ho notato che piegando le dita sul palmo posso sollecitare quanto voglio senza riscontrare cambiamenti mentre se provo a sollecitarle nel senso opposto il dolore cresce in maniera acuta e persiste per alcuni minuti.
Dopo la notte il calore e anche il dolore si sono localizzati , la sensazione è come quella che si ha dopo aver sbattuto violentemente la mano su una superficie dura ma adesso è localizzato solo nella parte che sta tra il metacarpo ed il flessore breve.
Alla luce di ciò ci sono consigli che potreste darmi riguardo al mio caso?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

deduco che il dolore è dorsale (non palmare) e interessa la prima falange delle dita.

Giusto ?

Se si, potrebbe trattarsi di una tendinite degli estensori.

Se dopo 2-3 giorni di terapia antiinfiammatoria il problema dovesse persistere, potrebbe fare un'ecografia del dorso di mano e dita.

Buona domenica.
[#2] dopo  
Utente 321XXX

Iscritto dal 2013
Esatto ma il dolore è sia dorsale che palmare , durante la giornata di oggi il dolore non è più pulsante ma si manifesta solo se la parte interessata viene sollecitata con pressione (Es: quando la tocco con l'altra mano oppure quando provo ad abbassare la maniglia di una porta) , purtroppo però il calore è aumentato.
Per quanto riguarda la terapia antiinfiammatoria , ci sarebbe qualche antiinfiammatorio che (se è lecito) potrebbe consigliarmi?
Distinti saluti e buona domenica.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
No, non posso farle nomi specifici.

[#4] dopo  
Utente 321XXX

Iscritto dal 2013
Grazie comunque , Le farò sapere come va.
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
OK.