Utente 321XXX
Gentili Dottori,
Mi sono sottoposta ieri, sabato mattina, ad una seduta di criolipolisi in un centro a Milano. La procedura sembrava essere andata normalmente, il rossore immediatamente successivo al trattamento si è attenuato in breve e mi è stato assicurato che non avrei avuto altri fastidi.
Oggi domenica, quindi il giorno successivo, ho sentito gradualmente aumentare un certo doloretto diffuso sulla zona, alla vista però tutto normale. All'improvviso verso le sette di sera alzando la maglietta ho visto la parte fortemente arrossata, non in modo uniforme, con la pelle più spessa e indurita, credo come una sorta di ustione. Ho già letto in alcuni forum di problemi simili ma non capisco se è normale o devo preoccuparmi. Giovedì dovrei trattare la zona superiore dell'addome (sabato fatto addome sotto ombelico). Mi vergogno anche un po' a parlarne con il mio medico, speravo fosse una pratica priva di complicanze come mi è stato detto e come ho letto da più parti.
Per favore rispondetemi al più presto.
Grazie.
Carmela
[#1] dopo  
Dr. Dario Graziano
44% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2010
gentile utente, se non vuole parlarne con il suo medico ne parli con il medico che ha fatto il trattamento. Ad ogni modo è comunque bene che sia vista da un medico.
cordiali sdaluti
[#2] dopo  
Dr. Alberto Diaspro
28% attività
12% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2013
Buongiorno
quanto da Lei descritto é ascrivibile a quanto eseguito, secondo quanto ritengo il professionista le ha chiarito sia l'effetto del trattamento ed i meccanismi con cui avviene.
Le consiglio comunque di vincere la sua vergogna e non esitare a contattare il professionista che ha eseguito il trattamento per confortare le sue paure.
Consideri inoltre che quanto da lei riferito é comunque definibile decorso post-trattamento più che complicanza.
Contatti dunque il professionista e vedrà che riceverà ogni chiarimento e conforto in merito.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 321XXX

Iscritto dal 2013
Grazie ad entrambi. La mia vergogna è rispetto al medico di famiglia, il quale non credo capirebbe molto le mie motivazioni a sottopormi a questo tipo di trattamenti.
Oggi ho telefonato al centro dove sono stata trattata ma è chiuso, proverò domani, nel frattempo il rossore mi sembra un pochino diminuito.. ciò che mi premeva capire è se questa sintomatologia post trattamento è nella norma, dubbio che mi è venuto dal fatto che la Dottoressa del centro non me ne ha parlato.
Inoltre confesso che l'atteggiamento della stessa, pur essendosi dimostrata disponibile, era volto in maniera plateale a cercare di vendere il più possibile trattamenti accessori e prodotti vari (ho acquistato il trattamento con Groupon e questo spiegherebbe la cosa, però la sensazione è di avere a che fare con una venditrice invece che con un medico). Anzi se fosse possibile vi chiederei in privato cosa pensate del centro in questione, nel caso lo conosceste..

Grazie ancora.
Carmela
[#4] dopo  
Dr. Alberto Diaspro
28% attività
12% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2013
Buongiorno
che qualità di trattamento e rapporto pensava di ottenere con le premesse che ha riferito? Se il prezzo proposto é troppo basso si agisce diminuendo la qualità del materiale utilizzato oppure, come Lei riferisce, del trattamento eseguito: il tempo necessario per eseguire un trattamento adeguato, secondo la buona pratica clinica, non può essere venduto a priori ed in mancanza di una visita, un confronto diretto che la persona.
La qualità elevata é uno standard essenziale per il Professionista serio, tanto nel trattamento quanto nel rapporto con la Persona, dunque garanzia per chi decide di rivolgersi a lui.
Il rapporto di fiducia tra Medico e Paziente, tra Professionista e Persona perde la sua importanza quando basato su un criterio di vendita di prodotto e non di parere professionale: il venditore consiglia l’acquisto dei prodotti disponibili e non quelli a lui mancanti, seppure più indicati nel caso: il parere professionale é viziato e perde quindi il suo valore.
La offerta di marketing é vincente quando la persona acquista, la soddisfazione professionale é tale quando la Persona é pienamente gratificata dai risultati del trattamento: questa é la garanzia da ricercare.
Con queste parole credo lei abbia compreso mio pensiero al riguardo: non è altrettanto gratificante discuterne a posteriori tuttavia.
Il professionista nell'ambito della propria autonomia ed individualità professionale agisce, nei limiti della legge, come ritiene opportuno. Spetta all'interessato (Lei) valutare se l'offerta abbia un valore medico o solo commerciale, auspicabilmente a priori.
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 321XXX

Iscritto dal 2013
Lei ha ragione, però siccome il trattamento è lo stesso che viene eseguito a prezzo pieno nello stesso centro dalle stesse persone e con le stesse apparecchiature e modalità a chi non ha acquistato con groupon, speravo che quanto meno non provocasse effetti collaterali diversi da quelli che è previsto provochi a chiunque altro si sottoponga allo stesso trattamento.
Sono abbastanza convinta che se anche fossi andata come normale cliente e avessi pagato per intero nello stesso centro, avrei avuto lo stesso risultato, anche perché il tempo me lo hanno dedicato eccome!
Il mio timore è che siano proprio questi trattamenti in generale a poter causare dei problemi. A lei risulta che dopo un giorno dalla seduta di criolipolisi sia normale avere arrossamenti piuttosto forti (dalla sua prima risposta mi sembrava di capire di si)?
Purtroppo ormai l'ho fatto e ho anche pagato l'anticipo per altre sedute in altre aree..
cerco quindi di capire se tutto si sta svolgendo nella norma e lo chiedo qui perché temo che la dottoressa del centro potrebbe minimizzare per evitarsi problemi e in quanto direttamente interessata.

Nuovamente grazie.