Utente 321XXX
Gent.issimi Dottori,
Sono Ilaria ed ho 21 anni.
Il 22 ottobre 2009 ho avuto un incidente in motorino in seguito al quale sono stata trasportata d'urgenza al pronto soccorso ed operata di epatectomia destra del 70%, non mi dilungo con particolari dell'operazione ( 4 in tutto) poichè non è l'argomento sul quale vi vorrei chiedere un parere. In seguito ai vari interventi tutti effettuati in massima urgenza ho riportato una cicatrice che va dallo sterno al pube ed una che dall'ombelico va al fianco destro ( circa 10cm) . Dopo pochi giorni dall'intervento ( una settimana circa) ho subito un'operazione in seguito alla torsione di un'ansa intestinale ed a marzo 2010 in seguito ad un'aderenza . I chirurghi hanno ovviamente agito sempre sulla stessa cicatrice. Ho subito poi altre due operazioni per tentare di diminuire la cicatrice che però non hanno avuto alcun effetto.
La cicatrice ora è piuttosto chiara anche se abbastanza larga e non ho mai dolori se non quelli normali dovuti all'umidità. C'è solo un punto vicino all'ombelico dove ogni tanto avverto delle fastidiose fitte, sopratutto quando faccio movimenti inappropriati.
Vi prego di scusare l'ampissimo preambolo ma volevo rendere la situazione quanto più chiara possibile:
So di essere molto giovane, e al momento con il mio ragazzo non ho in mente di avere un figlio ma più in là sicuramente. Ho l'incubo di non riuscire a portare a termine la gravidanza proprio a causa della mia cicatrice. E' possibile che la cicatrice in sè o quel punto che ho descritto ( che spero non sia un'aderenza del tessuto addominale) comprometta la mia capacità di portare a termine una gravidanza? Essendo compromessi i miei muscoli addominali rischio un prolasso degli stessi? C'è qualche esame per capire se il mio addome è nelle condizioni adeguate per accogliere un bambino?
Spero di avervi dato un quando completo della situazione e spero possiate aiutarmi, ho dei terribili incubi.
Vi ringrazio, Ilaria.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Si tranquillizzi in quanto la gravidanza non sarà affatto influenzata dalle cicatrici addominali. Per la valutazione della parete addominale , e per escludere eventuali ernie, si faccia vedere da un chirurgo.

Cordialmente

[#2] dopo  
Dr. Sandro Cerqua
32% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2012
Cara Ilaria,
Lei deve stare assolutamente serena poichè le cicatrici cutanee addominali che ha riportato non controindicano assolutamente una futura gravidanza. Anzi il marcato aumento dell'addome sarà proprio di aiuto in quanto inducendo una marcata distensione della cute sovrastante permetterà dopo opportuno periodo dal parto, di revisionare le cicatrici o ancora meglio effettuare una addominoplastica se presente rilassatezza cutanea addominale non infrequente dopo una gravidanza.
Dal punto di vista dei muscoli retti adddominali questi già normalmente cedono durante il periodo gestazionale per mermettere un adeguata distensione addominale.Al momento per verificare lo stato della sua parete addominale può semplicemente effettuare una ecografia della parete addominale verificando se già non è stato fatto ad un esame ispettivo, la presenza di condizioni patologiche,che possono essere in base alla gravità, affrontate chirurgicamente prima di una futura gravidanza.
Cordiali saluti