Utente 313XXX
Salve a tutti i medici,
Vorrei il parere di altri specialisti riguardo all'ipertono del pavimento pelvico infatti da poco mi hanno diagnosticato questo problemi e vorrei chiedere
- Quale relazione c'è con i disturbi d'erezione?
- Quale relazione c'è con disturbi nella minzione e perdita delle urine?
Mi hanno detto che produco molta adrenalina, quindi questo significa che sono sempre in ansia...ed è proprio questa cosa che mi lascia perplesso cioè come tutti sviluppo ansia in situazioni particolari come un esame, attività fisica ma nel resto della giornata non credo di essere in ansia, quindi in casa ad esempio questi continui dolori che accuso nella zona pelvica dovrebbero cessare e non dovrei avere difficoltà di erezione, questo invece non accade.
Mi hanno parlato di riabilitazione del pavimento pelvico... vorrei chiedere:
E' efficacie questa metodica?
Grazie in anticipo...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
ovviamente se non si manifesta uno stato d'ansia durante un rapporto sessuale, ovvero non si manifesta la paura di non riuscire a raggiungere e/o mantenere una valida erezione in effetti il tono adrenergico dello stress ha scarsa influenza. Cosa differente è il dolore che si associa sempre a scariche di adrenalina che possono influire sulla qualità delle erezioni specie se esso è presente durante il rapporto.

La riabilitazione del pavimento pelvico è efficace se la contrattilità anomala dei muscoli che lo compongono è la causa diretta del dolore.
[#2] dopo  
Utente 313XXX

Iscritto dal 2013
Si infatti dottore il problema è che io durante il rapporto sessuale non avevo alcun tipo di ansia anzi... però notavo che perdevo l'erezione durante il rapposto oppure mi partivano dolori situi in zona prostata o nel canale uretrale...
Ora la situazione è peggiorata come se il mio pene fosse sempre freddo...
Ma questa ipertonia crea vasocostrizione?
Questo potrebbe spiegare i dolori?
Oltre a questa riabilitazione con biofeedback c'è qualche altra metodologia?
Grazie per aver risposto alla domanda...
[#3] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
1) La ipertonia muscolare può anche essere associata a vasocostrizione che potrebbe anche essere associata alla comparsa di dolore

2) si procede per gradi. quella propostale è quella più semplice e meno invasiva