Utente 322XXX
Buongiorno.
All'inizio di settembre ho effettuato una donazione di sangue come abitualmente faccio una o due volte all'anno. Dopo circa dieci giorni mi arriva una comunicazione dove c'era scritto che mi dovevo recare presso l'ospedale per ulteriori controlli.
Il giorno dopo mi sono precipitato e mi hanno detto che c'era una sospetta sifilide in quanto il valore di tpha era di 1.3 e i test HIV e per le epatiti erano tutti negativi. Così mi hanno ripetuto le analisi ( a dieci giorni dalla donazione) e il valore è risultato sempre di 1.3
Il medico mi ha detto che può trattarsi di un falso positivo. Mi sono così recato al centro MST di un ospedale della mia città e ieri mi hanno rifatto le analisi sia per HIV e che per la sifilide (TPHA E VDRL). Il medico del centro mi ha detto che secondo lui per un valore così di TPHA non è il caso di allarmarsi e che per accertarsi mi ha fatto queste analisi. Mi ha detto che obbligatoriamente doveva anche ripetere il test HIV.
Arrivo alla mia domada. Alla luce di tutto questo posso star tranquillo per il test HIV ?(negli ultimi sei mesi non ho avuto rapporti a rischio) e il test HIV che fanno nella donazione del sangue è attendibile?
Per quanto riguarda la sifilide un valore di 1.3 di TPHA può considerarsi allarmante? Io non ho mai avuto sintomi di nessun genere. Leggevo da altre risposte che il valore da considerare allarmante è superiore a 1.8 ma credo che questo poi dipenda anche dal laboratorio. Giovedì prossimo avrò i risultati... Grazie!
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

Le consiglio di recarsi da un Venereologo con le analisi, poiché i valori non specifici da lei inseriti non permettono di dare giudizi oggettivi.
Serve una titolazione, la valutazione delle immunoglobuline ed eventuali altri esami.
L'HIV non c'entra con la sifilide quindi non comprendo il nesso.
Per ulteriori info puó leggere nel nostro sito www.medicitalia.it o in quello personale www.venereologo.it
Cari saluti
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

Le consiglio di recarsi da un Venereologo con le analisi, poiché i valori non specifici da lei inseriti non permettono di dare giudizi oggettivi.
Serve una titolazione, la valutazione delle immunoglobuline ed eventuali altri esami.
L'HIV non c'entra con la sifilide quindi non comprendo il nesso.
Per ulteriori info puó leggere nel nostro sito www.medicitalia.it o in quello personale www.venereologo.it
Cari saluti
[#3] dopo  
Utente 322XXX

Iscritto dal 2013
Sono andato al centro MST e aspetto il risultato delle analisi VDRL E TPHA.
La mia domanda è: come mai il centro per le donazioni ha detto che c'era questa sospetta sifilide con un parametro TPHA di 1.3?