Utente 322XXX
salve, mio figlio di 10 mesi,ha il testicolo sinistro atrofico, prima non era sceso,ora invece si trova nello scoto ma misura 8mm invece il destro 17mm,dopo vari consulti e radiografie mi è stato detto che non si può far nulla e che all'età di 8-10 anni và rimosso ed inserita una protesi,mentre altri due dott. mi dicevano che esiste una cura per nutrirlo,ora mi trovo confuso e con uno stato d'animo bassissimo,mi potreste aiutar voi chiarendomi un pò le idee e magari consigliarmi un chirurgo pediatrico buono dalle mie parti o in sicilia.grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Costantino Zamana
28% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2012
Il probelma da Lei descritto parla più di ipotrofia che di atrofia, cioè il testicolo risulta piu' piccolo non assente.
Spero ci sia stato un Suo errore nello scrivere perchè la radiografia per i testicoli è un esame inutile. Il gold standard, cioè l'esame di scelta per un testicolo scrotale è l'ecografia con sudio doppler dei flussi artero-venosi.
Prima di pensare a togliere il testicolo bisogna capire se il testicolo è tale.
Se il testicolo è costituito da tessuto testicolare anche se piu' piccolo del controlaterale , ed è in scroto, non ha nessun motivo di essere tolto. Se alla ecografia invece di residuo testicolare si tratta, si consiglia di intervenire dopo l'anno di vita, a fissare il testicolo controlaterale sano, come protezione da eventuali problemi futuri e nel contesto di tale intervento si procede già alla rimozione del testicolo atrofico ed al posizionamento di protesi.
Ci tenga aggiornati
[#2] dopo  
Utente 322XXX

Iscritto dal 2013
le scrivo l'ultimo referto:
Ipotrofia testicolare sinistra in fase avanzata con ipertrofia compensatoria del testicolo contro laterale.In atto non necessita di alcuna terapia ed all'età di 8 10 anni si può procedere con la rimozioione del residuo testicolare e l'inserzione di una protesi sostitutiva.
Il tutto però senza effettuare un avera visita ma basandosi sull' ecografia di un mese prima e semplicemente palpandolo.
L'ecografo scrive:
borsa scrotale sinistra disabitata.A carico del canale inguinale sinistro,al terzo medio, si apprezza formazione ovalare, disomogeneamente ipoecogena, di dimensioni ridotte 8x4mm da riferire a testicolo ritenuto.
tesicolo destro in sede crotale,di normale morfovolumetria 17x8,7mm e ad ecostruttura omogenea.L'integrazione con powerdoppler ha messo in evidenzia regolare flusso intraparenchimale.
Ora vorrei sapere se esistono cure,leggevo di cura ormonale ma in sicilia non l'applicano,funziona veramente,il mio bambino potrà essere uguale agl'altri....
[#3] dopo  
Dr. Costantino Zamana
28% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2012
La cura ormonale è una scelta ampiamente discussa e dibattuta e non completamente esente da mode.
Il testicolo destro è effettivamente di buon diametro e questo potrebbe si far pensare ad una ipertrofia compensatoria(che vuol dire che è già pronto a lavorare per tutti e due quindi tranquilli sulla fertilità..)
L'ecografia però non parla di residuo atrofico ma di testicolo, seppur a parenchima disomogeneo e le dimensioni a 10 mesi non sarebbero neppure drammatiche quindi forse si potrebbe valutare ache un' altra soluzione chirurgica cioè quella di intervenire e valutare macroscopicamente e d eventualmente con una biopsia peroperatoria se si tratta di testicolo o di residuo. Nel primo caso si procede ad orchipessia diversamente si toglie il residuo e si posiziona già la protesi ma la cosa fondamentale : si fissa il testicolo destro in modo da proteggerlo dal rischio torsivo.
Cordialmente