Utente 170XXX
elle ultime settimane mi sono capitati degli strani avvenimenti:
Sono in cura presso il mio dentista. successivamente ad una
devitalizzazione, mi è stato consigliato di assumere
un antinfiamatorio tipo Oki o Aulin.
Ho preso una bustina di oki ed poco dopo ho avuto un fastidio
alla gola come se si fosse formato del catarro, e nei giorni successivi
si sono formate anche delle afte alla gola.
Nei giorni successivi purtroppo ho avuto ancora problemi
con i denti ed ho preso Aulin per il dolore ed ho sentito
lo stesso fastidio. Questa cosa mi ha provocato una forte
agitazione quindi mi sono recato presso un presidio del 118
dove mi hanno fatto una breve visita: mi ha sentito i polmoni
misurato la pressione e controllato la saturazione (dovrebbe essere
quella clip inserita in un dito).
Il responso è stato che non avevo nessun sintimo che facesse
pensare ad una reazione allergica, ma solo uno stato di agitazione.
A questo punto mi sono recato del mio medico curate il quale
mi ha consigliato di evitare l'uso dei medicinali indicati sopra.
Ha notato solo una leggera infiammazione alla gola e mi ha prescritto
dell Froben Spray, utilizzando il Froben ho avuto una formazione
di catarro molto fastidiosa.
Il tutto è successo circa 2 settimana fa.
Nella giornata di ieri ho riavuto acutizzazione del dente con forte
dolore ed ho preso come antidolorifico sotto consiglio del medico
ACETAMOL (paracetamolo), ed anche questo mi ha provocato una
formazione di catarro. Per completezza aggiungo che un passato
non ho mai avuto problemi di allergia ho preso vari tipi di farmaci
senza ma avere problemi. A questo punto vi chiedo è possibile
essere diventati "allergici" ad diversi farmaci improvvisamente???
Adesso dovrei prendere dell'augmentin per via del dente (è stato sotto
valutato inizialmente) e vi confesso che ho il terrore di avere
brutte sorprese (ho rischiato di perdere mia madre per una reazione allergica
ad un farmaco). Cosa ne pensate? Sto "gonfiando" troppo la situazione, la formazione
di catarro potrebbe essere "normale" nel senso che i farmaci "amplificano" una
situazione già presente.
Spero di essere stato chiaro, la situazione è un po' confusionaria e confesso
che mi sta provocando un forte stato di agitazione collegato anche al problema
con il dente che per svariati motivi si ripresenta. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Egregio utente,
quanto descrive non risulta compatibile con una reazione allergica/pseudoallergica ai farmaci; appare piuttosto riferibile a questa Sua (più o meno inconscia) avversione (ai farmaci stessi).
In base a quanto riferisce non vi è pertanto controindicazione all'assunzione di medicamenti (sempre secondo prescrizione medica).
Saluti,