Utente 322XXX
Gentili Dottori, il mio fidanzato trentenne ieri ha accusato una forte fitta al petto, nella zona di destra, inizialmente simile ai "dolori intercostali" che dice di sentire spesso. Nell'arco di pochi minuti, però, la fitta non è diminuita; anzi, il dolore si è esteso fino al collo e anche nella zona bassa della schiena. Non aveva alcuna difficoltà respiratoria ne stato di agitazione, ma sentiva una tensione (come di nervi in tensione) dal petto al collo. Il dolore acuto è scomparso dopo 5 minuti ed è ricomparso in forma più lieve dopo pochi minuti. Il tutto si è concluso in circa 15 minuti, dopo i quali è tornato subito il totale benessere.
Lui non vuole fare alcun controllo, ma io non vorrei sottovalutare l'episodio. Aggiungo che si tratta di un trentenne fumatore e medio bevitore, che svolge un lavoro di consistente sforzo fisico, soprattutto per la schiena (sollevamento costante di pesi).

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
E' difficile ritenere il tipo di dolore descritto di origine cardiaca. Se preoccupata ne parli comunque con il suo medico.
Saluti