vena  
 
Utente 187XXX
Salve,
tre anni fa ho subito angioplastica alla discendente anteriore e alla circonflessa.
Terapia: Plavix, Cardicor 2,5, Cardioaspirin, Tareg 80, Sinvacor, Ranitidina.
Oggi ho effettuato in ospedale elettrocardiogramma di controllo perché sentivo pulsare una vena del collo in modo anomalo - ma solo a tratti di breve durata ---
Elettrocardiogramma mi dava il seguente responso (in automatico lo ha dato la macchina........ ): BRADICARDIA SINUSALE SOPRASLIVELLAMENTO DI ST PROBABILE RIPOLARIZZAZIONE PRECOCE (SOPRASLIVELLAMENTO DI ST CON ONDA T NORMALE ECG NEI LIMITI DELLA NORMA . LA FREQUENZA ERA 53 BPM. Il medico mi ha detto che l'elettrocardiogramma va bene e che visti i miei precedenti dovrò farne uno sotto sforzo., ma leggendo con calma a casa l'esito dell'elettrocardiogramma non capisco perché ho questo sopraslivellamento che non ho mai riscontrato. Dovrei preoccuparmi? E' patologico?

Grazie della risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Francesco Vetta
24% attività
4% attualità
8% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2013
La refertazione automatica degli ECG può ingenerare preoccupazioni solo se non seguita dalla valutazione del Cardiologo. Nel suo caso, le indicazioni che le ha fornito il Collega, rappresentano il necessario percorso periodico di un paziente con cardiopatia ischemica. Stia tranquillo che se il Collega avesse avuto il minimo dubbio al riguardo, anche confrontando ECG precedenti, la avrebbe indirizzata subito ad un Pronto soccorso per le valutazioni di livello superiore necessarie.
Cordiali saluti