Utente 322XXX
Salve, sono Loreta, una ragazza di 27 anni.
Da diversi anni ormai ho sempre i valori del fegato alti. In particolare le transaminasi: GOT-AST 66; GPT-ALT 137; gamma GT 100. Questa cosa va avanti almeno dal 2006.
Ho fatto molte indagini ed ecografie ma risulta solamente che ho avuto l'epatite A.
Nel 2008 ho fatto una cura con Ursilon per 3 mesi ma, dopo una momentanea ripresa, i valori sono ritornati alti.
Ad agosto di quest'anno ho partorito una bimba ma ero a 36 settimane (fortunatamente è andato tutto benissimo) e dalle analisi fatte un'ora prima del parto sono risultati altissimi i valori epatici che poi si sono abbassati notevolmente (ma comunque alti rispetto alla norma) la mattina successiva. Il mio ginecologo ha ipotizzato che è stato proprio questo innalzamento degli acidi biliari ad indurmi il parto pretermine.
Ora, dai "soliti" controlli, i valori sono sempre all'incirca gli stessi.
In che parte dovrei indagare ancora per capire dov'è il problema?
Faccio una vita abbastanza regolare: ho smesso di fumare da 2 anni, non bevo alcolici e la mia alimentazione, a parte qualche sporadico eccesso, è normale. Sono sicuramente sovrappeso ma sto allattando ed ho ripreso a fare attività fisica per tornare normopeso. Il mio peso infatti oscillava (prima della gravidanza) intorno ai 65kg.
Durante l'adolescenza ho avuto problemi di ipotiroidismo poi curati e risolti con l'eutirox ed anche la tiroide è sempre tenuta sotto controllo ma non presenta problemi. Sempre in questo periodo della mia vita ho avuto un cambiamento forte: pesavo all'incirca 90kg, ero da sempre stata molto grossa. Poi, verso 2005, ho fatto una dieta e ho perso la bellezza dei 30kg in eccesso ma non credo questo possa essere alla base dei miei problemi epatici.
Quello che vorrei sapere è quindi in che parte andare ad indagare.
In attesa di vostro gentile riscontro porgo cordiali saluti!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
E' possibile che si tratti di fegato grasso,
una delle cause più frequenti di queste fluttuazioni di enzimi epatici.
Sarà utile una ecografia ed un eventuale visita specialistica gastroenterologica.

Saluti cordiali