Utente 322XXX
Salve,
soffro di iperidrosi alle mani e ai piedi dalla mia infanzia. La mia eccessiva sudorazione mi ha causato disagi che hanno condizionato la mia vita quotidiana. Ho provato vari antitraspiranti disponibili nelle farmacie italiane senza ottenere risultati positivi. Mi sono inoltre sottoposto alle iniezioni di tossina botulinica alle mani ottenendo soltanto una leggera riduzione della sudorazione.
Da alcuni mesi sto utilizzando l'Antihydral, un antitraspirante non venduto in Italia ma disponibile in molti Stati europei.
L'Antihydral è l'unico antitraspirante che ha risolto quasi completamente il mio problema. Sui vari forum di iperidrosi leggo infatti che è la crema più efficace.
[ Dal foglietto illustrativo del prodotto:
- l'Antihydral contiene: Metenamina 130 mg, Zinco ossido 150 mg, Caolino, Glicerolo, Aromatizzanti, Coloranti: E 172 (ossido di ferro), e ulteriori coadiuvanti per 1 g di unguento.
- Con l'applicazione di antihydral possono manifestarsi i seguenti effetti collaterali:
Può svilupparsi un'ipersensibilità alla formaldeide. In persone ipersensibili alla formaldeide possono manifestarsi degli eczemi. Interrompete la cura e consultate subito il vostro medico. In tal caso informi per favore il medico o il farmacista. Se nel corso del trattamento la pelle diventa troppo secca e fragile si applichi transitoriamente un unguento grasso. Se osserva effetti collaterali qui non descritti dovrebbe informare il suo medico o farmacista. ]
La mia paura è questa: l'antihydral può produrre una quantità tale di formaldeide capace di provocare grossi problema alla mia salute?
Ho chiesto a vari farmacisti ottenendo pareri diversi. C'è chi dice di continuare, c'è chi dice di sospendere.
Considerate che il prodotto, pur non essendo venduto in Italia, è utilizzato da moltissimi italiani con il problema dell'iperidrosi.
Purtroppo c'è tanta confusione riguardante l'ipotetica produzione di formaldeide.
Attendo un vostro parere. Grazie.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
gentile utente
il principio attivo la metenamide (un tempo utilizzato per curare le infezioni delle vie urinarie) libera formaldeide che è un cancerogeno accertato