Utente 282XXX
Buongiorno,
da circa un anno soffro di una neurite ottica che mi ha fatto perdere quasi completamente la vista all'occhio sinistro.
Tutti gli esami e le RM non evidenziano alcuna patologia ma, nonostante gli esami negativi, si tende per esclusione a ritenere che la causa sia una malattia infiammatoria.
Nonostante ciò nessuno riesce a fornirci indicazioni e strade da seguire per poter arrivare a una giusta diagnosi.
Disperata chiedo quindi a voi se qualcuno può consigliarmi un immunologo rinomata, che abbia competenze rinomate e tali da potermi dare una mano, sia in italia che all'estero.
Confido in un vostro riscontro e vi saluto cordialmente.
[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile utente,
in campo immunologico - ovvero nella diagnosi e nel follow-up delle malattie autoimmuni sistemiche - capita assai raramente di imbattersi in una neurite ottica.
Ad ogni modo, la neurite ottica è di per sé una malattia infiammatoria, che potrebbe avere una sua "indipendenza", cioè esistere e mantenersi senza una necessaria contestualizzazione nell'ambito di una malattia demielinizzante o di una forma di autoimmunità sistemica (che possono essere ben sospettate in base alla presenza di altri elementi clinici, riferiti o ricercati).
In questi casi il problema non è solo l'avere una diagnosi più "precisa" o più "complessa" ma anche e soprattutto quello di rispondere positivamente alla terapia, la quale deve seguire sempre e comunque il problema principale - cosa che nel Suo caso purtroppo non è avvenuta.
Potrebbe farsi valutare dagli immuno-reumatologi della Sua zona.
Saluti,