Utente 314XXX
Buongiorno
mio fratello ha un cancro allo stomaco diagnosticato a Giugno 2013.
Gli oncologi hanno deciso di fare una chemioterapia adiuvante prima dell'intervento.
Finita la chemio (inizio ottobre) ed a seguito TAC gli è stata diagnosticata una tromboembolia polmonare curata immediatamente con eparina.
La grossa domanda però è : in queste condizioni sarà possibile procedere all'intervento per rimuovere il tumore?
Ci sarà un consulto con i medici settimana prossima..ma noi troppo siamo angosciati
Ringrazio in anticipo per la cortese risposta che vorrete darmi.
[#1] dopo  
Dr. Angelo Nacci
24% attività
0% attualità
0% socialità
BRINDISI (BR)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2012
Gentile signore, le preciso che in questo caso i colleghi le avranno parlato sicuramente di terapia "neoadiuvante" cioè di una chemiooterapia che ha lo scopo di ridurre, se possibile le dimensioni del tumore per portere il paziente alla resecabilità chirurgica. Il fatto che abbia avuto una tromboembolia polmonare complica un pò le cose. Giustamente i colleghi hanno iniziato una terapia con eparina e sicuramente monitoreranno la situazione per valutare sia il tipo di risposta al trattamento sia l' operabilità.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 314XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio tantissimo per la risposta immediata! Attendiamo esito consulto settimana prossima e se il caso chiederò ancora il suo prezioso consiglio! Le auguro un buon fine di settimana. Cordialmente
[#3] dopo  
Dr. Angelo Nacci
24% attività
0% attualità
0% socialità
BRINDISI (BR)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2012
Ok, grazie!