Utente 269XXX
Gentili Dottori.. sono una ragazza di 24 anni e mi sono accorta che oggi pomeriggio sono stata in una posizione che alla lunga m'ha fatto addormentare un pò la gamba.
Quando poi mi alzo e vado a lavarmi, mi accorgo al tatto con la mano, un gonfiamento dietro il ginocchio, e ho notato una vena più evidente e un pò gonfia che parte da dietro il ginocchio fino ad una parte del polpaccio.
Mi sono impressionata tantissimo e stavo per svenire.
Non ho fastidi di alcun tipo alla gamba, me ne sono accorta solo dal tatto con la mano. Può essere causato dal fatto che prima stavo in una posizione scomoda a lungo? Per farla sgonfiare è meglio se cammino o se tengo la gamba ancora a riposo?
Se domani vedrò ancora questo rigonfiamento andrò dal dottore, ma intanto potete esprimere qualche parere? sono assai preoccupata..
[#2] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività +28
16% attualità +16
20% socialità +20
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Se la vena è solo gonfia ma non dura al tatto non c'è da preoccuparsi. Sia camminare (o pedalare) che stare distesi con la gamba sollevata possono essere utili a farla sgonfiare (ma camminare è più efficace). Stare fermi in piedi, seduti o sdraiati con le gambe irizzobnatli e il busto sollevato invece no.
[#3] dopo  
269350

dal 2014
Il mio dottore è all estero purtroppo..Non so se è il caso di farmi controllare da qualcun altro. La vena sembrerebbe "flessibile" se la presso un pò, e non è molto grossa..a vista sembrerebbe di 1 cm circa..però è abbastanza visibile rispetto alle altre.. Ma può essere dovuta al ciclo che sta per arrivare? Perchè come sempre mi tirano un pò le gambe, e pure le vene del seno iniziano a notarsi di più ad ogni ciclo.
[#4] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività +28
16% attualità +16
20% socialità +20
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Se col dito la può schiacciare facilmente non si preoccupi. Sollevando le gambe dovrebbe tendere a svuotarsi, comunque. Il ciclo in arrivo aiuta certo ad avere vene gonfie. Prenda un po' di estratti di mirtillo....