Utente 268XXX
Egregi Dottori, gentili Dottoresse,
più volte ho richiesto consulti su questo portale, dicendo e sottolineando la mia ansia e la mia ipocondria. Sono in cura da uno psichiatra perché ho una forte ipocondria e una forte paura di malattie e morte.

Voglio fare un appunto: 3 anni fa mio nonno (78 anni) è morto in quanto è soffocato con un pezzo di carne. Da lì credo che mi sia nata dentro una paura di ingerire grandi bocconi e pastiglie. Le pastiglie piccole in generale mi vanno giù senza problemi, mentre quelle un po' più grandi (o rotonde, invece che più "piatte") mi creano difficoltà. Ho una forte paura che mi possa strozzare e alle volte, ingerendo la pastiglia, sento quasi come se si fermasse in gola un millesimo di secondo prima di "scivolare" giù. In questi casi mi crea ancora più ansia e magari non prendo più la pastiglia in questione per alcuni giorni.

Per rassicurarmi vi faccio la seguente domanda: è possibile strozzarsi con una pastiglia? Le pastiglie che mi creano più problemi al momento sono degli integratori di omega 3, comunque pastiglie "gelatinose" e non ruvide come altre.

Cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
gentile utente
un soggetto giovane che ha il riflesso della deglutizione efficente non ha alcun problema ad ingerire le capsule senza il rischio di soffocamento; può stare tranquillissima in merito
[#2] dopo  
Utente 268XXX

Iscritto dal 2012
Egregio Dottor Vannucchi,
la ringrazio per la sua risposta.

Dunque nessun problema e niente ansia anche se ogni tanto, inghiottendo, avverto una sensazione come se la capsula/pastiglia si fermasse (quel millesimo di secondo) in gola?

Cordialmente