Utente 323XXX
Salve
ho 23 anni e sono una danzatrice professionista.
In aprile sono stata sottoposta a un intervento di chirurgico di riduzione e contenzione di frattura mandibolare tramite viti-placche.
Avrei bisogno di sapere dopo quanto tempo è possibile rimuovere le viti e in che cosa consiste il tipo di intervento.
è invasivo? i tempi di ripresa quanto sono lunghi? è necessario sottoporsi nuovamente a una dieta di tipo semi-liquida?
Inoltre avrei bisogno di sapere se è necessario rimuovere le viti fin da quando è possibile sottoporsi all'intervento o posso attendere.
In quanto danzatrice professionista mi è stato consigliato di rimuovere viti e placche per evitare ulteriori inconvenienti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enzo Ventucci
24% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2011
Salve, generalmente le placche e viti posizionate durante l'intervento per la riduzione della frattura mandibolare non vanno rimosse. In ogni caso i mezzi di sintesi possono essere rimossi dopo alcuni mesi (circa 6), l'intervento è meno invasivo di quello che ha già effettuato e non è necessario seguire una dieta liquida. Per quanto riguarda i tempi di ripresa consideri qualche giorno (dipende dalla sede della frattura e dalla posizione delle placche). Infine, consiglio sempre di rivolgersi allo specialista che visitando paziente e documentazione le darà il miglior consiglio...