Utente 837XXX
Egregio Dottore, buona sera.

Vorrei gentilmente farle una domanda su ciò che mi è accaduto questa settimana.

Intorno a Mercoledì mi sale la febbre a 38, prendo una Tachipirina 1000 e dopo qualche ora non ho più nulla, comunque per essere coperto, l'indomani ne presi altre due, da 500: una la mattina e una la sera.

Dopo due giorni iniziano a formarsi piccoli segni rossi sulla pelle, dapprima in viso, sulla fronte, poi nel cuoio capelluto e nella gambe e un herpes sotto il labbro inferiore vicino al mento e uno sotto la mascella (coincidenza?). Ma non sono tanti.

Sono distribuiti non vicini , un po sparsi, tranne nella fronte dove sono vicini, uno nel sopra ciglio, e sicuramente nel cuoio capelluto dove me li sento e sinceramente mi prude un pò.

Queste macchioline sembrerebbero quasi punture di zanzara, ma non sono rush cutanei, hanno come un puntino bianco (circondato da un color rosa pallido) che schiacciandolo esce acqua.

Non prude, a parte la fronte. Non ho febbre, ma qualche dolorino muscolare. Mi son recato alla guardia medica, perchè non essendo residente nella città dove vivo, non ho medico di famiglia.

Nella confusione più totale mi hanno diagnosticato una specie di varicella leggerissima e mi hanno ordinato il Fristamin nel caso averta prurito, congedandomi in meno di due minuti.

Poi mi hanno consigliato le analisi del sangue, esattamente IgG Ant-VZA e il Trast, tutto ciò per verificare al 100% che si tratti di varicella e non di qualche forma di intossicazione o allergia.

A me sinceramente (e mi scuso per l'ignoranza) mi viene difficile credere che un medico non riesca a distinguere un'allergia dalla varicella, può anche essere... io non sono medico, per questo volevo gentilmente un suo parere, anche perchè se non mi sbaglio, chi ha la varicella è completamente coperto di punti rossi e io ne ho veramente pochi.

Mi consiglia effettivamente di fare questi due esami per vedere se si tratta di una cosa o di un altra?
Le macchie possono essere dovute anche alla Tachipirina? (che sinceramente non mi ha mai fatto nulla fino ad ora,ma nel foglio illustrativo ho letto che si potrebbero verificare eruzioni cutanee).

Son un pò confuso e preoccupato.

La ringrazio vivamente!
Cordiali Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Egregio utente,
non sempre le eruzioni delle malatie esantematiche si presentano con caratteri tipici, per cui anche una diagnosi comunemente ritenuta "banale" può divenire tutt'altro che agevole.

Inoltre, non di rado, le eruzioni da ipersensbilità ritardata a farmaci possono riusultare del tutto indistinguibili da certi esantemi.

Pertanto ai fini di una diagnosi differenziale, non essendo più (immagino) obiettivabile l'eruzione cutanea, può essere utile eseguire indagini sierologiche per virus esantematici (IgG ma anche IgM) e successivamente, in caso di negatività, una valutazione allergologica con test specifici per il paracetamolo (che dovrà essere evitato fino a diversa indicazione).

Saluti,
[#2] dopo  
Utente 837XXX

Iscritto dal 2008
Egregio Dottore, la ringrazio vivamente per la sua risposta!

In questi giorni ho effettuato le analisi del sangue con gli anticorpi della varicella chiamata AB Anti Varicella IgM e risulta negativo.

Ho fatto anche il Prist che risulta a 78.6 (da 0 a 20 negativo - da 20 a 100 dubbio - da 100 in poi positivo). Queste analisi le ho fatte per mia iniziativa, anche perché come ho detto prima, non ho medico qui a Roma.

Le eruzioni che le ho descritto sono sparite subito, dopo 3 giorni, ma in quei giorni mi hanno dato tanto prurito, tutt'ora ho ancora le crosticine che poco a poco si stanno staccando.

Tra qualche giorno ho una visita dal dermatologo anche se è quasi tutto sparito e a Novembre ho le visite allergologiche complete.

Posso chiederle gentilmente la differenza tra igG e IgM? Nelle mie analisi c'è solo l'IgM, e che tipo di analisi devo fare per cercare qualcosa, così mi reco direttamente in laboratorio e mi tolgo il dubbio e anche l'ansia di non sapere cosa mi é successo, che veramente brutta perché non sai se è nulla di che o grave... e questo influisce parecchio sulla psiche!

Grazie mille Dottore!
[#3] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
La negatività delle IgM specifiche per VZV, ammesso che il prelievo sia stato eseguito non troppo precocemente, esclude che l'eruzione sia stata provocata da quel virus. Il dosaggio delle IgG avrebbe rivelato se lo ha mai contratto.
Le ricordo che non solo VZV è in grado di provocare esantemi, ma credo che a questo punto possa attendere il parere del dermatologo, seppur su lesioni ormai scomparse e quindi solo riferite, quindi con i limiti che questo tipo di valutazione comporta.

Allo stesso modo potrà poi eventualmente confrontarsi con l'allergologo.

Saluti,