Utente 323XXX
Gentilissimi Dotttori, mio figlio di 11 giorni, nato a termine della gravidanza, ma sottopeso (2150 g, 44 cm), ha un pene di dimensioni piccolissime, qualcosa meno di 2 cm, e i testicoli non discesi. Secondo i pediatri e' come se la sua crescita si fosse fermata a 7 mesi, ma vedendo bambini di 7 mesi e 1500 g di peso in incubatrice e con pene e testicoli 2 volte e anche piu' grandi dei suoi, sono molto perplesso. Mia moglie ha dovuto prendere il progesterone fino all'ottavo mese, e per quasi tutta la gravidanza, e nonostante i pediatri mi dicano di no, io continuo a pensare che cio' sia la causa di questo ritardo o mancato sviluppo degli organi genitali. Chiaramente la mia primaria preoccupazione e' legata alla salute di mio figlio, ma penso anche che le dimensioni attuali manifestino un problema. A parte quanto suddetto, non sussitono elementi che possano giustificare le piccole dimensioni del bambino, tantomeno in ospedale hanno ipotizzato una possibile causa. Tra l'altro, secondo l'ultima ecografia, sarebbe dovuto essere di circa 3200 g... senza parole...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

la cosa più importante non è la dimensione del pene, ma bensì la mancata discesa dei testicoli (criptorchidismo) che andrebbe valutata da un pediatra con competenze andrologiche attraverso un'ecografia, e quindi attraverso una terapia medica per consentirne la discesa. Quindi si consulti con lo specialista e se poi servisse ci tenga informati.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 323XXX

Iscritto dal 2013
Gentilissimo Dott. Maretti, la ringrazio per la risposta, cosi' veloce e chiara. In ospedale ci hanno solo rassicurato dicendo di aspettare i 3 mesi, chiaramente adesso faremo fare l'ecografia come lei ci ha consigliato. Nel caso sia necessario un intervento, e' opportuno aspettare oppure e' meglio farlo il prima possibile? Capisco che la risposta non possa essere assoluta senza una visita diretta, ma la mia domanda nasce dalla cosi' diversa scelta adottata dai pediatri, ovvero la semplice attesa...
Un caro saluto.
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

in prima battuta è sempre consigliata una terapia medica e quindi se fosse necessario un intervento chirurgico entro il primo anno di età, ovviamente tutto deve essere valutato e consigliato dallo specialista competente.

Ancora cordialità
[#4] dopo  
Utente 323XXX

Iscritto dal 2013
Grazie di tutto Dott. Maretti,
ancora un cordiale saluto!