Utente 323XXX
Buonasera, mio marito oggi ha eseguito uno spermiogramma in un centro, premetto che non gli hanno fatto fare la spermiocultura, i risultati sono i seguenti:
Periodo di astinenza: 4 giorni
Colore: opalescente
Volume: 1,5 ml
Odore: Sui generis
Viscosità: normale
Esame microscopico preliminare a fresco (HPF 40x)
Spermatozoi: Numerosi
Cellule della linea spermatogenica: rare
Leucociti: rari
Eritrociti: Assenti
Agglutinazioni: assenti
Tipo: /
N. di spermatozoi /ml: 61.000,00 (v.n. 20-200 milioni/ml
N. totale di spermatozoi: 91.500,00
Motilità alla 1 ora tipo a%: 20% tipo b%: 35% tipo c%: 30% tipo d%: 15%
(v.n. 25% tipo a o> 50% a+b)
Morfologia
Spermatozoi normali (%) : 30
teste amorfe: 14
Doppie teste: 4
Goccia citoplasmatica: 14
Cellule germinali immature: 3
Teste appuntite: 13
Difetti del collo: 13
Difetti della coda: 11
conclusioni: Liquido nella norma

Ora so che lo specialista mi ha già risposto, ma per favore toglietemi questo dubbio, cosa sono le cellule della linea spermatogenica, e perchè se sono rare lo specialista ha detto che va bene così? Premetto che un mese fa ha eseguito un altro spermiogramma, se volete vi riporto i valori, che erano molto molto più bassi di questi e le cellule della linea germinale erano pochissime lo stesso.... vè il caso di eseguire un ecocolordoppler e una spermiocultura? Anche perchè nelle ultime due settimane mio marito lamenta dolori ai testicoli, che lo specialista ha sminuito dicendo che siccome mio marito da piccolo ha preso un urto forte ai testicoli, ora quando lui subisce stress o una paura automaticamente gli fa male anche li...inoltre ogni tanto gli escono dei puntini rossi sul glande, che gli prudono e gli bruciano, ma che vanno via sempre da solograzie in anticipo a chi mi risponderà.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.le utente

premesso che l'esame seminale che ci riporta segue i vecchi criteri WHO (1999) e che attenendosi a tali riferimenti suo marito è normospermico, le cellule della linea germinale sono cellule immature che è normale che siano presenti e che confermano l'attività maturativa spermatozoaria.

Sugli esami diagnostici che suo marito deve eseguire, sarà lo specialista in base alla visita stabilire quali sono necessari.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 323XXX

Iscritto dal 2013
Dott. la ringrazio per la sua risposta, io leggendo su internet avevo capito che era positiva la presenza delle cellule germinali, tuttavia a me preoccupa che siano poche, nel primo spermiogramma erano 100,00 su una media di massimo 5.000,000, mentre in questo spermiogramma che le ho riportato specifica solo che sono rare. Normospermico vuol dire che è tutto nella norma? E i criteri WHO che ha utilizzato lo specialista non sono adeguati? e poi sul dolore che sente al testicolo non era opportuno indagare più approfonditamente? Il dott. che ha analizzato lo spermiogramma e ha analizzato anche gli esami ormonali di mio marito non ha ritenuto opportuno indagare ulteriormente...ma a me preoccupa (nella mia ignoranza in materia) che queste cellule germinali siano poche..e poi, vorrei chiederle per favore se da questo spermiogramma è visibile che ci sia un' infezione, oppure sarebbe opportuno fare dei tamponi o una spermiocultura.
la ringrazio e Le auguro una buonaserata.
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
le ripeto che il numero di cellule germinali in questo contesto è nella normalità, che normospermico significa normale, che i criteri utilizzati sono del 1999 e che comunque confermano una normospermia, infine non sono presenti dati macroscopici o microscopici che possano far pensare ad una infezione.

Quindi si fidi dello specialista che ha visitato suo marito e ne segua le indicazioni.

Ancora cordialità
[#4] dopo  
Utente 323XXX

Iscritto dal 2013
Grazie ancora Dott., quindi gli esami presenti nello spermiogramma avrebbero potuto rilevare un' infezione che nel caso di mio marito non c'è? Dunque non è il caso di eseguire tamponi o spermiogramma? Sa, io sono preoccupata perchè sono 15 mesi che proviamo ad avere una gravidanza, ed io ho cambiato 3 specialisti, i quali mi hanno detto che dall'ecografia interna e dal dosaggio di progesterone e della prolattina che è tutto nella norma e che ovulo, anche se ho un ciclo abbastanza irregolare, che varia dai 29 ai 45 giorni!! L'ultima ginecologa mi ha detto che questo non è un problema, e quindi ora, prima di continuare i controlli più approfonditi su di me, volevo essere al corrente anche della situazione di mio marito. Abbiamo provato ad avere rapporti mirati, da qualche monitorizzo il ciclo sia con stick ovulazione sia con temperatura basale, ed ho sempre rilevato l'ovulazione e in alcuni casi abbiamo cercato di avvicinare i rapporti il più vicino possibile al giorno dell'ovulazione, ma fino ad ora niente di niente!
Lei mi consiglierebbe di non perdere altro tempo e di andare in un centro per l'infertilità o di aspettare ancora? Inoltre a mio marito gli farebbe male prendere 2-3 mesi di integratori vitaminici per migliorare ulteriormente la qualità del seme?
Grazie e buona giornata
[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.ma utente

capisco la sua ansia dopo tanti mesi che provate invano, tuttavia suo marito dovrebbe seguire il suo percorso e cioè consultarsi direttamente con lo specialista che valuterà se sono presenti patologie in grado di interferire sulla sua fertilità e quindi consigliarle la terapia più opportuna.

Un cordiale saluto
[#6] dopo  
Utente 323XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno, infatti la mia intenzione era proprio quella di affidarmi ad un bravo specialista, ma io diffido sempre da chi senza fare ulteriori esami dice che è tutto apposto. Ha detto praticamente a mio marito che non ha alcun problema, e che il dolore ai testicoli dipende dall'urto preso quando era un ragazzino...ma io avrei preferito che gli avesse prescritto almeno un ecodoppler per scongiurare qualsiasi problema fisico. A questo punto prenderò appuntamento con un altro dottore, gli spiegherò la situazione e vedremo se almeno lui voglia approfondire, altrimenti mi toccherà fare tutto di testa mia, oltre al fatto che continuerò gli esami anche per me.
Grazie infinite Dott. per la sua disponibilità e buona giornata.
[#7] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
gent.le utente

capisco le sue esternazioni ma segua il consiglio di riconfrontarsi con un altro specialista e non faccia il "fai date".

Ancora cordialità