Utente 173XXX
Salve,
sono un ragazzo di 24 anni e da circa 7 anni ho diversi problemi che non riesco a risolvere.
Dall'età di 17 anni ho iniziato a perdere capelli. Due anni dopo ho iniziato ad avere problemi urologici.
Diagnosi: prostatite. L'unico batterio trovato è stato lo streptococcus agalactie. Dopo il ciclo antibiotico il batterio è scomparso,
gli esami(urinocoltura,spermiocoltura) sempre negativi. Ma i sintomi sono sempre rimasti, se non peggiorati. Non sto a descrivervi quali
sono questi sintomi,vi dico solo che sono tutti quelli di una prostatite(difficoltà ad urinare, getto sottile, eiaculazione precoce,ecc).
Ho fatto diversi esami, tutti i possibili, diverse cure, ma non sono mai riuscito a risolvere il problema. Ultimamente, grazie a mie ricerche,
ho scoperto una metodica diagnostica per la spermiocoltura tramite il metodo PCR. Fin'ora nessun urologo, dei tanti da cui sono stato, me l'aveva indicato.
Sta di fatto che con questo esame sono risultato positivo all'ureaplasma(c.b.<10.000), e all'herpes virus hhv6. Mi hanno detto che oltre all'ureaplasma che
è senz'altro una delle cause, anche l'hhv6 può dare questo tipo di fastidi. Per ora non ho intrapreso nessuna cura, mi hanno consigliato di fare degli esami
del sangue per escludere la presenza dell'hhv6. Mi consigliate altri tipi di indagine? Ovviamente i miei problemi non finiscono qui.
Come dicevo ho fatto diversi esami(uroflussometria,ecografia prostatica,cistoscopia,test di stamey,ecc),molti su mia iniziativa; ho iniziato anche ad avvertire
dolore al testicolo sinistro, ho fatto un ecografia e mi è stato riscontrato varicocele di secondo grado a sx. Ma nn ho quasi mai dolori al testicolo.
Ultimamente è sorto un altro problema, ho fatto un ecografia al capezzolo sinistro perchè avevo un gonfiore, e mi è stata diagnosticata ginecomastia.
Come devo comportarmi ora? L'unico farmaco che assumo è il minoxidil, una lozione topica, ma non penso che possa avere a che fare con questo.
Ne usavo una galenica fatta dal dermatologo che conteneva: medrossiprogesterone,melatonina,ginkgo biloba,estradiolo 17-alfa,ubidecarenone,biotina,acetone,glicole,alcool,minoxidil.
Da quando mi è comparso il dolore e il gonfiore al capezzolo ho smesso di usarla, sostituendola con una commerciale senza componenti aggiuntivi.
Alla luce di tutti questi problemi che esami, che tipo di indagini mi consigliate di fare, e soprattutto da chi devo rivolgermi? Mi servirebbe il parere di un
urologo/andrologo/endocrinologo... Potreste consigliarmene qualcuno? Io abito a Bari.
Per gli esami, in passato ho fatto anche quelli ormonali(ft3,ft4,tsh,testosterone tot,ecc...) e l'unico valore fuori norma era il testosterone che risultava
leggermente più alto del normale.
In conclusione ho questi tre problemi, che secondo me sono tutti collegati... Problema di perdita di capelli(ad uno stato molto avanzato), problemi urologici/andrologici(prostatite abatterica cronica,
anche se ora non sembra più essere abatterica), e ginecomastia.
Vi chiedo nuovamente cos'altro dovrei fare? Prima di fare una visita e mettermi nelle mani di qualche santo potreste consigliarmi qualche altro tipo di indagine?
Se avete voi qualche domanda da farmi per qualche chiarimento fate pure... Non aspetto altro!
Vi ringrazione fortemente in anticipo,
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore,

i suoi problemi sono abbastanza complessi e, a mio parere, dovrebbero essere affrontati da un andrologo-endocrinologo
Il dottor D.Canale , della scuola Pisana, dovrebbe visitre periodicamente a Bari ( www.andrositalia.org)
cari saluti
[#2] dopo  
Utente 173XXX

Iscritto dal 2006
Egregio dr. Pozza, la ringrazio della risposta tempestiva.
Prima di fare l'ennesima visita, non può darmi qualche consiglio? Magari che altri esami potrei fare? Quindi lei esclude una visita da un urologo, ma predilige un andrologo? Se potesse farmi altri nomi le sarei grato.
Aspetto risposte e pareri anche da altri medici...
Vi ringrazio in anticipo.