Utente 323XXX
Buongiorno, sono alla 12° settimana di gravidanza e lavoro come impiegata. Fino ad oggi non ci sono stati problemi rispetto allo svolgimento delle mie mansioni anche se in gravidanza ma da ieri la mia azienda mi sta dicendo che vuole chiedere per me l'astensione anticipata dal lavoro perchè improvvisamente si è scoperto che non posso fare spostamenti con automezzi all'interno del mio orario di lavoro per esigenze di servizio. Mi spiego meglio; siccome per esigenze lavorative spesso esco dalla mia sede principale per poi recarmi, con l'auto, a fare riunioni o incontri in altri luoghi e poi rientrare, sembra che questa cosa per legge non sia possibile e pertanto non posso svolgere il mio lavoro. Io ho cercato da più parti riferimenti normativi in merito ma non ho trovato niente. Lei sa dirmi qualcosa?
La ringrazio anticipatamente
[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia
28% attività
8% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Buongiorno,

le indicazioni aziendali sembrano corrette e generalmente questo non avviene (anzi è il contrario), Il rischio di incidenti stradali durante l'orario di lavoro esiste, pertanto l'aziena potrebbe comunicare, con apposito modulo, all'Ispettorato del lavoro l'incompatibilità tra l'attività lavorativa svolta e lo stato di gravidanza. Così rimarrebbe a casa senza alcun pregiudizio economico. A meno che non concordiate la sua permanenza fissa in ufficio senza affrontare trasferte in auto.

Auguri !