Utente 311XXX
Buongiorno, è da circa tre settimane che ho dolori alla base del pene, in particolare sul lato sinistro, che si spingono fino all'ano. Provo leggero dolore, molto forte quando il pene è in erezione, e leggero bruciore durante la minzione.

La cosa strana è che tutto questo è accompagnato da una insolita stortura del pene verso sinistra, proprio il lato che mi fa male.

Sono stato da un andrologo che, fatto esami delle urine e visita a testicoli, pene ed area inguinale (non ha tuttavia toccato la prostata) è giunto alla conclusione che si tratta di una congestione della prostata non accompagnata da infezione.

Cura: Daflon e Urgenin tre volte al giorno (mi trovo in Belgio in questo momento, non so se il nome commerciale di questi farmaci è lo stesso in Italia). Qualora non dovesse passare tra 5 gg, mi ha consigliato di tornare per esaminare la prostata con una sonda.

Resto un po' perplesso perchè, a mio avviso, ha trascurato la stortura del pene nella diagnosi. Può una congestione alla prostata determinare la stortura del pene e procurare dolore prevalentemente su una lato?

Vi ringrazio immensamente per l'aiuto. Inutile dirvi che è un problema che mi preoccupa non poco e che ha conseguenze ovvie sulla mia vita privata.

Cordialità
Fabio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
in effetti bisognerebbe meglio focalizzare l'attenzione sul punto di origine del dolore. Se vuole può leggere il mio articolo:
http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1116-incurvamenti-pene-punto-situazione.html
[#2] dopo  
Utente 311XXX

Iscritto dal 2013
Buonasera dottore, grazie mille per la risposta.

Dopo avere seguito senza risultati la cura, sono tornato dall'andrologo.
Gli ho fatto presente la curvatura del pene (mostrandogli foto dello stesso in erezione) e sottolineato il dolore alla base, lato sinistro.

Dopo un'attenta palpazione è giunto alla conclusione che si tratta di un problema nella zona di attacco del corpo cavernoso all'osso pubico.

Ha escluso in modo assoluto malattia di peyronie o rotture del corpo cavernoso traumatiche. A suo parere si tratta di una sorta di tendinite in quell'area.. Ha anche notato che il tendine inguinale è dolorante, ma non ha saputo dirmi se le due cose sono legate. In genere, mi ha detto che per lui si tratta di un problema molto inusuale.

Cura: antiinfiammatorio (ibuprofene 800, una volta al giorno) per una settimana.

Personalmente sono ancora perplesso e scoraggiato, perchè si tratta di una cura "a tentativi", senza una chiara diagnosi. I dolori continui intanto persistono così come la difficoltà ad avere erezioni per via del dolore.

Cosa mi suggerite di fare?

Grazie mille in anticipo per la risposta
[#3] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Esegua la cura assegnata dopodichè se il problema persite probabilmente è bene eseguire esami di approfondimento. Riposo dal punto di vista sessuale.