Utente 281XXX
Gentili Dottori, scrivo perchè nel 2010 al seguito di un forte mal di pancia andai al pronto soccorso dove mi venne effettuata un ecografia addominale e mi riscontrano per caso degli angiomi o adenomi epatici ( non erano la causa del dolore). Effettuai nei mesi successivi una tac dell'addome suoperiore con e senza mezzo di contrasto. e il referto fu il seguente : A carico del fegato si presentano tre formazioni tondeggianti a limiti netti isodense all'esame di base che dopo M.d.C appaiono marcatamente iperdense in fase precoce con "scare" centrale, prevalentemente iso-ipodense in fase venosa e tardiva.. Tale lesioni appaiono localizzate in S8 la maggiore ( 5cmX5,5cm) di aspetto polibato e la minore del diametro di circa 3,5cmX3,5cm; in S6 si reperta un altra piccola lesione dal diametro di 2cm.
Dopo questa tac il medico mi disse di stare tranquilla e di fare un ecografia annuale di controllo. Nel 2011 feci un ecografia dove il referto fu: Fegato di volume nella norma con presenza di due formazioni rotondeggianti ad ecostruttura prevalentemente iperecogena localizzati a carico del segmento IV che impronta i rami delle sovraepatiche di 48X37mm ed anologa formazione a carico del segmento VIII di 34mm riferibile a verosimili angiomi.
Nel 2012 feci un altra ecografia dove il referto diceva: Fegato di volume nella norma con presenza di due formazioni rotondeggianti ad ecostruttura prevalentemente iperecogena localizzati a carico del segmento IV che impronta i rami delle sovraepatiche di 49X34mm ed anologa formazione a carico del segmento VIII di 39X28 mmriferibile a verosimili angiomi.
Il medico mi dice di stare tranquilla e di controllarli annualmente e che è probabile che li abbia da quando sono nata ma il mio problema è sono adenomi o angiomi? so che esiste una differenza. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Da come si descrive, e come viene refertato, si parla di angiomi. Ad ogni modo si tratta ugualmente di formazioni benigne che devono essere solo conrtrollate nel tempo.

Cordialmente


[#2] dopo  
Utente 281XXX

Iscritto dal 2012
Grazie Dottore, ho letto che per un eventuale gravidanza potrebbero esserci dei problemi è vero?
[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Il rischio di rottura esiste anche se infrequente. Ciò comunque non controindica la gravidanza. Ne parli con il suo ginecologo che modulerà la terapia ormonale tenendo conto di tale piccola patologia.

Cordialmente