Utente 320XXX
Gentili dentisti di Medicitalia, vorrei il vostro parere in merito ad una serie di sintomi che non riesco a identificare bene, e forse anche per questo non riesco a descriverli bene al mio dentista e lui non li ritiene rilevanti.
Proverò a spiegarli a voi con parole mie
Da qualche mese ormai, avverto uno strano senso di pesantezza, formicolio,calore,tensione(come se la faccia "tirasse") alla regione sotto il mento a sx e anche un pò più nel collo, che si porta indietro alla mandibola e fino all'orecchio.
Sintomi che variano di intensità ma sono abbastanza persistenti.
In corrispondenza di questa regione(inferiormente a sx) ho un dente devitalizzato qualche anno fa e ricoperto da corona. Oltre a quei sintomi avverto un bruciore e una sorta di "prurito" alla gengiva attorno alla corona in ceramica, e ho come la sensione di "prurito" anche al canale dentale.
Forse questa mia descrizione vi farà sorridere, ma non so come rendere al meglio le sensazioni, che sono abbastanza fastidiose e persistenti.
Le ho descritte al mio dentista che ha fatto un'ispezione del cavo orale e una radiografia ma dice che non ci sono gli elementi per procedere all'estrazione del dente perchè si vede solo una "leggera zona di trasparenza in corrispondenza della radice del dente" che non è sufficiente per dire che c'è un'infezione.
La mia domanda è: dunque cosa devo fare? Mi tengo i sintomi e faccio finta di niente??? Voi come procedereste??
[#1] dopo  
Dr. Armando Ponzi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile paziente,
i sintomi che lamenta merito un approfondimento diagnostico anche in settori non pertinenti all'odontoiatria: verifichi col suo medico curante la possibilità di un consulto otorino o maxillo- facciale ed indagini diagnostiche quali TAC o RMN.Se lo ritiene mi tenga informato.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 320XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio per la sua risposta, valuterò anche queste ulteriori indagini col medico curante.
Comunque ho dimenticato di aggiungere che la corona in ceramica è un pò più "alta" di quanto dovrebbe, potrebbe essere anche lo stress meccanico del digrignamento a determinare questi sintomi?
Oppure potrebbe trattarsi di una reazione allergica, una sorta di "lento avvelenamento" al materiale della corona?

[#3] dopo  
Dr. Armando Ponzi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Gentile paziente,
Se la ceramica è alta si faccia ricontrollare l'occlusione dal dentista, ma tenga presente che i sintomi che lamenta non sono riconducibili al dente.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr. Federico Campedelli
20% attività
4% attualità
0% socialità
CARPI (MO)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2013
La "leggera zona di trasparenza" a livello della radice del dente è compatibile con una patologia endodontica poichè in condizioni di salute non dovrebbe esserci.
Il dente in questione potrebbe aver sviluppato una patologia periradicolare che le causa la sensazione di dente "più lungo".
Inoltre la masticazione esacerberebbe i fastidi da lei comunicati andando a stimolare le fibre nervose del legamento parodontale che, infiammate, sono più sensibili di quelle normali.
Questo in linea teorica poichè non vedendo la radiografia endorale da lei eseguita non posso fare diagnosi più accurata.
[#5] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
"pesantezza, formicolio, calore, tensione (come se la faccia "tirasse") alla regione sotto il mento a sx e anche un pò più nel collo, che si porta indietro alla mandibola e fino all'orecchio."

Gentile utente, TUTTI i sintomi da lei descritti sono ricondicibili all'ambiente orale.
Non ad un dente specifico (il fastidio alla gengiva si, invece), ma all'assetto della sua bocca nel suo complesso.
Di questo si occupa la gnatologia.

Lei potrebbe essere malocclusa (i denti non sono ben in contatto fra di loro) o bruxista (sfregatrice o serratrice dei denti di giorno o di notte), o malocclusa E bruxista, che sarebbe la condizione peggiore.

L'unico specialista che può valutare questa condizione è lo gnatologo, che descrivo in questo link:
www.medicitalia.it/sergioformentelli/news/439/Lo-gnatologo-ma-chi-e-costui

Non ho elementi, al momento, per suggerle indagini radiologiche o consulti differenti.
Impossibile dirle di più on-line.