Utente 266XXX
Vi chiedo una delucidazione circa l'esito del seguente istopatologico:
Biopsie ileo-cecali (da B1 a B3) per escludere Crohn, coliti eosinofile o neoplasie;
biopsie colo-rettali da B4 a B6 per la ricerca di infiltrati linfocitari, fibre collagene, amiloide, esclusione IBD microscopica
DESCRIZIONE MICROSCOPICA
1. Frammenti di mucosa enterica con diffusa flogosi cronica erosiva a prevalente componente linfocitaria CD4+, con focali caratteri di attività e associati fenomeni ipo-distrofici della quota ghiandolare superficiale.
2-3 Frammenti di mucosa di grosso intestino con moderata flogosi cronica focalmente erosiva e con parcellari caratteri di attività, associati a migrazione granulocitaria intraepiteliale. Presente lieve iperplasia nodulare della quota linfoide mucosa-associata. Nel frammento 2 minima componente di criptite; nel frammento 3 presenza di un unico isolato microascesso criptico.
4->6 Frammenti di mucosa di grosso intestino con lieve edema e moderata flogosi cronica interstiziale con minimi e parcellari caratteri di attività. Presente minima iperplasia della quota linfoide mucosa- associata.
Assenza di banda collagena patologica sub-epiteliale.
La conta dei linfociti intraepiteliali con metodica immunoistochimica (anticorpo anti-CD3) è risultata inferiore a 5/100 cellule epiteliali.
Non evidenza di depositi di materiale amorfo Rosso-Congo positivo.
CONCLUSIONI: colite cronica riacutizzata con caratteri indeterminati patogenesi disimmune o da farmaci.
Sulla base di tale responso e degli ematochimici (v. prec consulto) due gastroenterologi hanno diagnosticato colon irritabile, mentre il patologo propende per colite indeterminata per la quale dovrà essere monitorata la situazione.
Quale è la Vs opinione in merito all'esito dell'esame?
Vi ringrazio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
20% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Concordo con il parere dell'istopatologo.

Prego
[#2] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Egregio dottore sono molto contento che mi abbia risposto.
Lei per caso ha visto anche gli esiti degli esami biomurali riportati nella mia precedente richiesta di consulto?
Secondo l'anatomopatologo in base agli attuali vetrini non può parlarsi di crohn ma di colite indeterminata. Mi consiglia tra un po' di tempo nuovi prelievi bioptici.
Secondo la Sua opinione devo sentire un nuovo gastroenterologo, visto che i due precedenti hanno optato per colon irritabile?
Il mio medico di famiglia si sente "spiazzato" dalla situazione e si figuri io.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
20% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
La evidenza istologica di flogosi non appartiene al colon irritabile,
che, al contrario, non è patologia infiammatoria ma funzionale.
Ribadisco di convenire con l'istopatologo.
Sta a lei decidere se optare per un terzo specialista.

Cordialmente
[#4] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio.
Le chiedo un'ultima informazione.
Secondo le Vs linee guida di gastroenterologia qual'è l'approccio in caso di colite indeterminata. Vi sono terapie da seguire o è previsto un monitoraggio in attesa di una determinazione del quadro?
Buona domenica.
[#5] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
20% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Da un punto di vista farmacologico non vi è sostanziale differenza con RCU e MC,
ovviamente il monitoraggio è altrattanto utile.

Buona domenica anche a lei.
[#6] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Egregio dottore,
mi permetto di chiederLe un chiarimento. Sempre per i disturbi che hanno portato ad effettuare la ileocolonscopia e la biopsia ho eseguito il breath test al lattosio. Riporto l'esito:


Base: 10 (idrogeno) 45 (metano)
30 minuti: 10 (idrogeno) 45 (metano)
60 minuti: 10 (idrogeno) 45 (metano)
90 minuti: 10 (idrogeno) 44 (metano)
120 minuti: 10 (idrogeno) 44 (metano)
150 minuti: 11 (idrogeno) 49 (metano)
180 minuti: 10 (idrogeno) 44 (metano)
210 minuti: 10 (idrogeno) 42 (metano)
240 minuti: 8 (idrogeno) 43 (metano)

Mi può spiegare il significato?
La ringrazio
Cordiali saluti
[#7] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
20% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Negativo.

Prego
[#8] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Egregio dottore,
ringrazio per la pronta risposta.
Tale test fornisce indicazioni anche sul tempo di transito oro-cecale e/o su eventuali batteri nel tenue?
La saluto cordialmente
[#9] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
20% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
No.

Saluti Cordiali
[#10] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Egregio dottore,
desidero aggiornarla. Ho seguito la sua indicazione ed ho effettuato una nuova visita gastroenterologica. Il medico ha concordato con la sua ricostruzione e mi ha prospettato un percorso di monitoraggio del quadro con esami del sangue e feci di controllo tra un mese e mezzo (emocromo, ves, pcr, vit. b12, folati, elettroforesi, prot. tot., calpropectina fecale) controllo ge a inizio anno e poi in seguito nuova eco ultime anse intestinali ed infine ad autunno 2014 nuova ileocolonscopia con biopsie.
Allo stato, vista l'assenza di sintomi clinici e i buoni esami ematochimici di settembre, non è stata prescritta terapia alcuna.
Mi è infine stato prospettato nel caso di insorgenza di sintomi dolorosi addominali un ciclo di budesonide.
Vorrei conoscere la sua opinione circa la bontà del percorso.
Grazie
Cordiali saluti
[#11] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
20% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
È un percorso condivisibile.

Prego
[#12] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Egregio dottore,
ho letto con piacere e grande interesse il suo articolo sulla colite indeterminata e vorrei chiederLe delle delucidazioni.
Nel mio caso allora è più corretto parlare di IBD non classificata o di colite indeterminata? La localizzazione ileale non è quindi tipica della C.I.?
La ringrazio
[#13] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
20% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
<<il patologo propende per colite indeterminata per la quale dovrà essere monitorata la situazione>>
rinnovo il parere concorde.

<<La localizzazione ileale non è quindi tipica della C.I.?>>
assolutamente no.

Prego
[#14] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per la sua costante disponibilità.
La negatività della sierologia antiAsca e antiAnca, che emerge dalle mie analisi, se non erro depone anche essa per C.I.
Se non Le spiace quando farò i nuovi controlli La aggiornerò.
Cordiali saluti
[#15] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
20% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Mi aggiorni pure.

Saluti Cordiali
[#16] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Egregio dottore,
desidero aggiornarla. Ho effettuato a distanza di 3 mesi abbondanti gli esami ematochimici prescrittimi dal gastroenterologo che Le riporto. Tra pochi giorni ho il controllo GE.
Globuli bianchi 6.28 (4.00-9.50); Globuli rossi 5.13 (4.50 -5.90), Emoglobina 15.00 g/dL (13.00-17.50), ematocrito 45.00 % (37.00-48.00), MCV 87.70 fL (82.00-95.00), MCH 29.20 pg, MHCH 33.30 %, RDW 13.6 %, piastrine 244.00 (150.00-400.00).
FORMULA LEUCOCITARIA: alcuni linfociti attivati
neutrofoli 43.50%, linfociti 43.00 %, monociti 8.40 %, eosinofoli 4.10 %, basofili 1.00%, neutrofili 2.73 (1.80-7.30), linfociti 2.70 (1.00-4.00), monociti 0.53 (0.10-1.00), eosinofili 0.26 (0.04-0.50), basofili 0.06 (0.00-0.15)
VES 2 mm/h (1-20); Proteina C reattiva 0.27 mg/dL (0.00-0.50),vit. b12 718.0 pg/mL (211.0-911.0), Folati 27.6 nMol/L (2.5-45.0), proteine tot. 8.0 g/dL (6.7-8.7)

Elettroforesi sieroproteine
Albumina % 56.2 (55.8-66.1), Alfa 1% 3.9 (2.9-4.9), Alfa 2% 7.3 (7.1-11.8), Beta 1% 6.1 (4.7-7.2), Beta 2% 7.4 * (3.2-6.5), Gamma % 19.1* (11.1-18.8), Albumina # 4.5 g/dL, alfa 1 # 0.3 g/dL, alfa 2 # 0.6 g/dL, beta 1 # 0.5 g/dL, beta 2 # 0.6 g/dL, gamma # 1.5 g/dL, rapporto albumina/globuline 1.3 % (1.2-2.2)

Calprotectina fecale: < 6.25 mg/kg (0-50)

Le chiedo un parere su tali esami in relazione alla attuale diagnosi di colite non definita.
[#17] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
20% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Non emergono dati di particolare rilievo.
[#18] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio come sempre per la cortesia e celerità.
Gli esami sono stati fatti per controllare gli indici di infiammazione (in partic. la PCR che avevo innalzata a settembre).
Anche questa volta la calpropectina è bassa (nel 2012 era negativa, ad ottobre 2014 24mg/kg ed ora < 6.25 mg/kg). Quale è la specificità e sensibilità di tale valore nelle IBD?
Cordiali saluti
[#19] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
20% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Personalmente ritengo più affidabile la clinica oltre che altri parametri come il sangue occulto, etc.
[#20] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per la Sua disponibilità e cortesia. Le sue risposte sono sempre utili e interessanti.
All'esito del controllo, atteso che attualmente la clinica è assente e gli esami ematochimici e fecali sono nella norma, si è deciso per un nuovo controllo degli indici infiammatori tra un paio di mesi e una nuova eco addome con studio anse intestinali (la precedente è di un paio di mesi fà).
Scusi se mi sono permesso di aggiornarla.
Cordialità

[#21] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
20% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
... anzi, ha fatto benissimo.

A presto.
[#22] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Dimenticavo. A sett. ottobre nuova colon con nuovi prelievi.
Spero ritenga condivisibile in base alla sua esperienza clinico-professionale il percorso intrapreso.
saluti
[#23] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
20% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Si, mi sembra utile ripetere l'istologia ovviamente a seguito di monitoraggio clinico,
ma, in verità, lo aveva già scritto in replica #10.
Mi aggiorni pure.

Saluti Cordiali
[#24] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Egregio dottore,
La desidero aggiornare. Dal punto di vista clinico sto bene. Alvo regolare a tendenza leggermente stitica.
Ho effettuato l'eco dell'ultima ansa ileale.
Questo l'esito: ultima ansa ileale ben visibile, mobile, plastica con pareti di spessore regolare (1.4 mm) con regolare stratificazione, senza aumento della vascolarizzazione intraparietale.
Non ispessimenti o ectasia di altre anse del tenue a livello addominale.
In fossa iliaca destra visibile piccola infoadenomegalia di 6 mm di dimensioni massime con caratteristiche reattive.
Non segni di iperecogenità del mesentere circostante l'ultima ansa ileale. Non versamento libero endoaddominale.
Conclusioni: esame nella norma.
Il gastroenterologo mi dice che, in assenza di sintomi e considerato che l'esame endoscopico, istologico e ora radiologico non sono deponenti per IBD, non farebbe ulteriori approfondimenti.
In attesa del suo parere La ringrazio
Cordiali saluti



[#25] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
20% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Mi sento di condividere la posizione del suo gastroenterologo.
[#26] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Egregio dottore,
desidero aggiornarla. Ho effettuato a distanza di 7 mesi gli esami ematochimici prescrittimi dal gastroenterologo che Le riporto.
Globuli bianchi 5.04 (4.00-9.50); Globuli rossi 5.08 (4.50 -5.90), Emoglobina 15.20 g/dL (13.00-17.50), ematocrito 44.90 % (37.00-48.00), MCV 88.40 fL (82.00-95.00), MCH 29.90 pg, MHCH 33.90 %, RDW 12.4 %, piastrine 215.00 (150.00-400.00).
FORMULA LEUCOCITARIA:
neutrofoli 51.10%, linfociti 33.30 %, monociti 7.70 %, eosinofoli 7.10 %, basofili 0.80%, neutrofili 2.58 (1.80-7.30), linfociti 1.68 (1.00-4.00), monociti 0.39 (0.10-1.00), eosinofili 0.36 (0.04-0.50), basofili 0.04 (0.00-0.15)
VES 5 mm/h (1-20); Proteina C reattiva 0.19 mg/dL (0.00-0.50),
Urine: nulla da segnalare
Calprotectina fecale : 59 mg/kg * (0-50).

In attesa del controllo ge vorrei sapere se, secondo la Sua opinione, sono necessari ulteriori approfondimenti. Il medico di famiglia ventila la possibilità di una ileocolonscopia di controllo.
La ringrazio
Cordiali saluti
[#27] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
20% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Consulti prima uno specialista.

Magari un gastroenterologo che sia endoscopista.
[#28] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Egregio dottore, La aggiorno con gli ultimi sviluppi.
Ho effettuato la ilecolonscopia. Le trascrivo l'esito in attesa del risultato delle biopsie:
"Esame endoscopico condotto sino all'ileo terminale, che esplorato per un tratto pari a circa 15 cm, appare macroscopicamente nella norma. Insufficiente la pulizia intestinale a livelli di traverso e colon destro per la presenza di residui fecali solo parzialmente aspirabili, sufficiente a livello degli altri distretti. La mucosa visibile appare rosea e normoirrorata.
Con i limiti di tale preparazione si escludono lesioni vegetanti o stenosanti a livello dei segmenti esplorati. Dato il quesito clinico (sospetta IBD) si praticano biopsie random a livello di ileo terminale, ascendente, traverso, discendente-sigma e retto. Nulla in retrovisione in ampolla.
Conclusioni: Istologia in corso - esame non completamente diagnostico."

La non buona pulizia intestinale ha compromesso l'esame?Cosa si intende per "lesioni vegetanti e stenosanti"?

La ringrazio
Cordialità
[#29] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
20% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
La correggo
<<si escludono lesioni vegetanti o stenosanti >>
ovvero ... non ci sono!!

L'esame,
benchè la pulizia non sia stata ottimale,
è da ritenersi normale.
[#30] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per la celerità e chiarezza.

[#31] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Egregio dottore
Le trascrivo l'esito della biopsia per avere la Sua opinione anche in relazione alla biopsia di due anni fa.
Campione 1 (ileo) tre frammenti: frammenti di mucosa di tipo piccolo intestino con villi a morfologia regolare in cui si apprezza modesto edema del chorion mucoso.
Campione 2 (ascendente) quattro frammenti: frammenti di mucosa colica con corredo criptico conservato a profilo regolare e mucosecrezione mantenuta nel cui chorion focalmente si apprezzano densi infiltrati infiammatori linfoplasmacellulari anche con formazione di spiccati noduli di iperplasia linfoide.
Campione 3 (traverso) quattro frammenti: frammenti di mucosa colica con corredo criptico conservato a profilo regolare e mucosecrezione mantenuta nel cui chorion focalmente si apprezzano densi infiltrati infiammatori linfoplasmacellulari anche con formazione di spiccati noduli di iperplasia linfoide.
Campione 4 (discendente sigma ) due frammenti: frammenti di mucosa colica con minime erosioni superficiali con corredo criptico conservato a profilo regolare e mucosecrezione mantenuta nel cui chorion focalmente si apprezzano densi infiltrati infiammatori linfoplasmacellulari anche con formazione di spiccati noduli di iperplasia linfoide.
Campione 5 (retto) tre frammenti: Frammenti di mucosa colica con minime erosioni superficiali con corredo criptico conservato talora ad assetto iperplastico e mucosecrezione mantenuta nel cui chorion si apprezzano densi infiltrati infiammatori linfoplasmacellulari.
CONCUSIONI: biopsie endoscopiche multilpe ileo e colon: il quadro descritto a livello colico è riferibile ad un processo flogistico cronico aspecifico e non presenta caratteri morfologici diagnostici per una malattia infiammatoria cronica intestinale.

[#32] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
20% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Concordo.
Si tratta di <<un processo flogistico cronico aspecifico>>
che non deve destarle preoccupazioni.
[#33] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Egregio dottore,
La ringrazio per la Sua risposta, che mi rassicura.
A questo punto posso stare tranquillo e quindi non c' è necessità di farmaci.
Mi corregga se sbaglio.
Cordialità
[#34] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
20% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Può stare tranquillo,
... ma la necessità di utilizzare farmaci o meno è data dalla clinica e sarà
il suo specialista a stabilirlo.
[#35] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio
Clinicamente sto bene. A parte la terapia di ciproxin e flagyl fatta 1 anno e mezzo fa non ho più assunto terapia alcuna, non avendo più avuto sintomi.
[#36] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Ad integrazione della mia ultima le segnalo che anche l'emocromo è nella norma così come la VES: 6 e la PCR: 0.13
Cordiali saluti