Utente 324XXX
Buongiorno,
la notte tra il 12-13 Ottobre ho fatto sesso con la mia ragazza. Abbiamo cominciato (come sempre) con il preservativo, salvo poi dover interrompere bruscamente per altri motivi. Avendo perso l'erezione, ho sfilato il preservativo e abbiamo cominciato dopo pochi minuti a fare petting. Ad un certo punto l'ho penetrata senza protezione, e ho ritratto subito il pene anche perché sentivo di esser sul punto di venire. Era la prima volta in vita mia che penetravo senza protezione.
Mi sono concentrato per bloccare l'erezione, e ci sono riuscito. Ho avuto come la sensazione che (una volta all'esterno) una goccia fuoriuscisse, mi sono toccato e sembravo un po' bagnato ma era molto difficile capire se si trattasse di liquidi miei o suoi.
Ho re-inserito il pene brevemente, ma quasi subito l'ho estratto, inserito un nuovo preservativo, e continuato per qualche tempo fino al raggiungimento dell'orgasmo vero e proprio. Non ho mai notato fuoriuscite di liquido pre-eiaculatorio, ma sinceramente non sapevo neppure che esistesse fino a qualche giorno fa quindi non saprei. Potrebbe essere una goccia di sperma fuoriuscita nonostante sia riuscito a trattenermi? Li per lí non ci ho fato molto caso, ero convinto che o si eiacula, o no. Poi ho letto un po' di cose online e sono assalito dal dubbio. Ora, so bene di aver fatto una stupidaggine, e che si tratta di rapporto a rischio. E so bene che ci vorrebbero abilitá divinatorie per effettivamente sapere cosa é successo. Premetto che la mia ragazza ha un periodo di 34-36 giorni, iniziato il 26 settembre. Le mestruazioni dovrebbero venirle indicativamente il 30 ottobre, e quindi si trovava in un periodo (quasi?) fertile. Ecco, volevo capire quanto devo essere preoccupato per una eventuale gravidanza indesiderata. É vero che basta uno spermatozoo, ma é anche vero che se in seguito ad una eiaculazione completa ne arrivano a destinazione poche decine su centinaia di milioni, vuol dire che matematicamente le probabilitá si riducono drasticamente con il ridursi della quantitá di sperma, no? So che c'é il rischio, ma visto che mancano ancora 10 giorni di attesa prima di poter fare un test, volevo solo capire quanto onestamente debba essere preoccupato fino ad allora.
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

il rischio esiste ma è alquanto remoto e comunque solo il test di gravidanza potrà togliere ogni dubbioi.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 324XXX

Iscritto dal 2013
Gentile dott. Maretti,

la ringrazio per la sua pronta risposta. Se posso permettermi un'ulteriore domanda (mi perdoni la paranoia), volevo capire se é possibile o meno che, pur trattenendo con un po' di sforzo l'eiaculazione, sia possibile che una parte di sperma fuoriesca comunque? La mia sensazione personale é sempre stata che quando arrivo al punto di non ritorno, fuoriesce tutto. Altrimenti niente. Non mi é mai successo di 'non accorgermi' o di fermarmi a metá ecco. Peró questa sensazione di aver perso una goccia mi é sembrata alquanto nuova, ed é quello che mi ha fatto preoccupare. Chiaramente il fatto di averla penetrata nuovamente, seppur per poco, é ció che mi dá ansia. Crede che sia fisicamente possibile che si tratti di sperma o é impossibile ed é piú probabile che sia solo liquido pre-eiaculatorio? In giro ho sentito risposte molto discordanti, anche di persone che sostengono di poter eiaculare poco per volta, e bloccarsi a metá, cosa che a me risulta totalmente incontrollabile e impossibile.

La sua risposta di cui sopra si riferisce al caso peggiore (era sperma ma in minima quantitá pur rappresentando un rischio potrebbe non essere elevato)?

(ad aggiungersi all'ansia, la mia ragazza avverte da qualche giorno dolori al seno che di solito compaiono solo prima delle mestruazioni: credo 4-5 giorni dopo il rapporto sarebbe comunque presto per sintomi di questo tipo, anche ipotizzando una gravidanza, o sbaglio?)

La ringrazio nuovamente per il tempo e la disponibilitá.
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
esatto la mia risposta si riferisce al caso peggiore e comunque anche i sintomi sono aspecifici e non è possibile avere una certezza se non con il test di gravidanza.

Ancora cordialità
[#4] dopo  
Utente 324XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio per la risposta, non ci resta che attendere quindi, con un po' di ansia, la data prevista di arrivo delle mestruazioni. E eventualmente effettuare un test.
[#5] dopo  
Utente 324XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno,

le scrivo per comunicarle che questa sera é arrivato il ciclo alla mia ragazza. Dopo 30-31 giorni dall'ultimo. Gli ultimi due cicli li ha avuti di 36 giorni, in passato so che li ha avuto di 31-32 e lei non é mai troppo regolare e di solito ritarda piuttosto che anticipare (mai avuto meno di 30 giorni che io sappia). In teoria le aspettava tra 3-4 giorni. So di poter sembrare paranoico, ma vista la situazione di cui sopra posso finalmente stare tranquillo o potrebbe trattarsi delle famigerate 'false mestruazioni' di cui ahimé sono venuto a conoscenza in questi giorni mentre cercavo risposte su internet?
Secondo lei conviene effettuare un test di gravidanza comunque? Se si, da adesso in poi qualunque giorno va bene ed é attendibile?
[#6] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
qualunque giorno va bene.