Utente 923XXX
Gent.mo Dottore,
ho da poco effettuato una ecografia dei tessuti molli della zona inguinale, prescritta dal medico di base per una sospetta ernia.
L'esito dell'esame ecografico è il seguente:
"In corrispondenza delle regioni inguinali, bilateralmente, si apprezzano linfoadenopatie reattive del diametro max di 11,5 mm a dx e 14 mm a sx.
Sotto manovra di Valsava iniziale impegno di erniazione nel canale inguinale. Indicata valutazione chirurgica".
Cosa sono le linfoadenopatie reattive?
Visto che risulta un iniziale impegno di erniazione nel canale inguinale, posso praticare liberamente sport? (palestra, corsa, bici)
Le sarei infinitamente grato se mi aiutasse a capire il referto e, soprattutto, il da farsi.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile Utente
L'aumento di volume dei linfonodi normalmente presenti nella regione inguinale è frequentemente legato ad infiammazioni, anche banali, a carico della cute degli arti inferiori.
Probabilmente questa infiammazione è alla base della linfoadenopatia reattiva riscontrata nel suo caso.
La diagnosi di ernia inguinale è clinica, è sufficiente la visita chirurgica diretta per una conferma.
La presenza di un' ernia inguinale non permette di praticare "liberamente" sport.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 923XXX

Iscritto dal 2008
Gentilissimo Dottore,
non riesco a capire a cosa sia dovuto l'aumento di volume dei linfonodi, in quanto non ho, e sono certo di non aver avuto alcuna infiammazione a carico della cute degli arti inferiori, nemmeno semplici escoriazioni.
Devo fare esami specifici alla ricerca della causa? devo fare visite specialistiche?

Per quanto riguarda l'ernia farò la visita chirurgica, ma già il dottore che mi ha fatto l'eco ha escluso che mi operino, data l'entità lieve dell'ernia. Mi premeva pertanto conoscere quali accorgimenti tenere per praticare dello sport, con una buona frequenza settimanale, ma a livello amatoriale, senza così aggravare l'entità dell'ernia.

grazie



[#3] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Solo se il suo medico curante lo riterrà opportuno.
La dizione linfonodo di tipo reattivo, indica linfonodi senza caratteri di malignità. che si sono ingrossati in seguito ad uno stimolo esterno infiammatorio.

Le indicazioni, per il tipo di attività sportiva, scaturiranno dalla visita e dalla valutazione che il chirurgo farà della "entità" dell'ernia.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 923XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio infinitamente Dottore.

Cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Di nulla.