Utente 108XXX
Gentili medici,
vi scrivo per avere un consulto sulla situazione di papà età72.
Vi riporto il testo della tac ma prima è necessario presentare il suo quadro clinico. a maggio ha iniziato ad avere problemi neuromotori, l' rmn encefalo:
"Il sistema ventri colare è discretamente dilatato, specie nella sua componente sovratentoriale; è associata accentuazione atrofica dei solchi sottoaracnoidei della convessità. Vi è evidenza di plurime aree iperintense nelle sequenze a TR lungo che interessano il lobo cerebellare dx e sx, a sx se ne rileva una di estensione maggiore che coinvolge il versante inferiore del lobo cerebellare, a livello del tronco dell'encefalo in sede di sostanza bianca periventricolare e sottocorticale biemisferica, la più estesa in sede sovratentoriale che interessa la convessità parietale posteriore di dx. "
Il neurologo ci ha dato una cura atta a contenere il pb neuorologico e a monitorare pressione, glicemia. purtroppo di lì a breve ha avuto deglis compensi pressori molto importanti, per circa 2mesi il suo equilibrio e le sue condizioni neuromotorie hanno subito un altro scompenso finchè non si è trovato il giusto dosaggio ipertnesivo. dopo breve ha avuto spossatezza e calo di peso, gli esami ematochici hanno rilevato un bassissimo livello di sodio (116) per cui è sttao ricoverato in un ospedale dove hanno riequilibrato i valori di sodio grazie a massive infusioni di sodio che nel suo stato neurologico non erano di certo la soluzione ideale. all'uscita dall'ospedale l'hanno dimesso e ci hanno informati che avevano riscontrato dei valori di marker tumorali elevati (ferratina, cea 19.9) per i quali ci suggerivano di fare (per i fatti nostri) una colonscopia anche perchè erano state effettuate ecografia addome e radiografia torace. ebbene la colonscopia non ha evidenziato nulla e dopo abbiamo fatto una tac completa. qui il referto:
'in sede laterocervicale dx e sn sia superficiale che profonda non si apprezzano immagini d ariferire a linfonodi aumentati di volume. sono libere le fosse sovraclaveari ed i cavi ascellari. apprezzabile la prsenza di grossolan adenopati che impegnano massivamente il mediastino anteriore e la loggia del barety con compressione del tronco branchio- cefalico venoso e della vena cava ed impegano la loggia pre-carenale e sotto carenale così come la regione ilare dx. il tronco comune dell'a.polmonare è stenosato. il tessuto patologico adenopatico è indissociabile da un tessuto patologico che interssa l'ilo e che detremina una stenosi del bronco lobare superiore, è indicata pertanto una valutazione broncoscopica con prelievo bioptico per differenziare una eventuale componente neoformata ilare dalle adenopatie descritte...il fegato è aumentato di dim in corrispondenza del lobo di dx, sul suo versante anteriore si si rileva circoscritta area nodulare ipodensa con dm di ca.17mm compatibile in prima istanza con lesione secondaria'.
è stata effetuata biopsia in sede sovraclaveare
è molto debilitato.come si può proc?
[#1] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo
48% attività
4% attualità
16% socialità
FURCI SICULO (ME)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
attenda il referto per comprendere meglio il dato istologico. Dopo valuterà (se verrà confermata una neoplasia) il da farsi.
Mi rendo conto che è molto poco ma capisca che così emettere cassazione è molto difficile. Attenda comunque il dato istologico.
[#2] dopo  
Utente 108XXX

Iscritto dal 2009
Gentile Dott. D'Alessandro,
La ringrazio per la Sua celere risposta. Il referto istologico è basilare, lo so, ma se possibile, le chiedo di darmi un suo parere sulla fattibilità di una terapia di fronte ad una situazione neurologica così complessa che per troppo tempo ci ha portati fuori dtrada, e ad uno attuale stato fisico molto debilitato.
Grazie