Utente 787XXX
Salve, sono un ragazzo di 24 anni e volevo proporre il mio problema.
Ho avuto dei disturbi al frenulo, come una irritazione, e una piccola parte di esso,più o meno 2 millimetri e in prossimità della punta del glande, era diventata addirittura più scura, sul viola, come se ci fosse una crosticina.
Premetto che gli unici rapporti che ho avuto sono stati orali e di vecchia data.
A distanza di 3 mesi dal disturbo, ho notato che proprio in prossimità della parte di frenulo irritata, la forma della pelle è cambiata.
Ora vi è una sorta di "pinna" morbida ed elastica, che si schiaccia quasi completamente, e sporge, se tirata, di 2-3 mm al massimo.
Non ho particolari fastidi, almeno durante la masturbazione, e volevo appunto chiedere a voi da cosa è dipeso questo problema e se devo preoccuparmi o controllare l'esito e l'aumentare della parte di frenulo che si è, in qualche modo, allungata.
Volevo inoltre chiedere se potrebbe portarmi problemi durante i rapporti, o se è una sorta di cistarella.
Infine dirvi anche che prendo il farmaco Propecia per la caduta dei capelli da 2 anni.
Vi ringrazio anticipatamente e vi porgo i miei distinti saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
coraggio, una bella visita clinica e risolve tutti i Suoi dubbi. In primo luogo dal medico di base, che sarebbe o che dovrebbe essere felicissimo di aiutarLa (lo pagano - anzi lo paghiamo tutti noi cittadini - anche per questo).
Se per qualsiasi motivo o problematica Lei non volesse ricorrere a lui, con una semplice impegnativa e col solo pagamento del Ticket (a meno che Lei non ne sia esente), può recarsi in uno degli ambulatori specialistici Universitari o Ospedalieri della nostra città.
In pochi minuti avrebbe tutti i chiarimenti del caso. Credo che il nostro compito in questo Forum non sia di disquisire sulla ipotetica, probabile, presumibile diagnosi per via telematica, ma di darLe un buon spassionato consiglio. Mi creda sulla parola.
Auguri affettuosi e un cordiale saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#2] dopo  
Utente 787XXX

Iscritto dal 2005
LA ringrazio della risposta Professore.
Avevo in mente di fare una visita, ma il mio medico di famiglia è una donna, e ho un pò di imbarazzo nel farlo da lei.
Vedrò allora di farmi fare una impegnativa per poter prenotare una visita Urologica o Andrologica.
So che delle diagnosi fatte via telematica non sono il massimo, se ha qualche altra ipotesi o consiglio da darmi, sarò felicissimo.
LA ringrazio di cuore per aver considerato il mio caso.
Le porgo i miei sentiti omaggi.
Un saluto