Utente 322XXX
Salve , settimane fa ho fatto uno spermiogramma e apprendo adesso i seguenti risultati:
ESAME LIQUIDO SEMINALE:
volume-3,0 ml
colore - bianco opaco
Ph - 6,9
Numero - 4500 /microlt. > 40000
viscosità - diminuita
omogenizzazione - 17
mobilità - dopo 2 h 55%
dopo 6 h 20%
dopo 12 h 8%

ESAME MICROSCOPICO:forme normali 75%; teste app.18%;
anomalie collo 2%; altre 1%. Rari leucociti, 20 emazie/mlt; corpora amilacea.

CONCLUSIONI: indice direz. rettilineo 1+2= 40% (1=ottimo; 2 =discreto, 3=scarso, 4 =assente). Fertilità estr.ridotta.

Spermiocoltura: assenza di crescita batterica.

Premesso che ho avuto disturbi minzionali nel corso di questi ultimi anni, qualche problema di prostatite curata un anno fa anche se poi ad intermittenza ho avuto qualche ricaduta, ho fatto diverse visite ed esami, urinocoltura negativo, ricerca clamidia e micoplasmi negativo, no varicocele od altro (un anno fa). Ho rifatto uricoltura negativo, psa nella norma. Devo fare adesso il dosaggio ormonale per capire se questa oligospermia e causata da appunto disfunzioni ormonali, ho già prenotato una visita urologica per capire se forse c'è un problema a livello infiammatorio o di ostruzione alle vie genitali.
Vorrei capire: si può curare l'oligospermia? Se dovesse spuntare un malfunzionamento ormonale o di canali genitali, posso curarmi e sperare di produrre più spermatozoi? In sincerità devo dirvi che, il pensiero del rischio di non poter procreare nn mi fa dormire più la notte...
Cordiali saluti


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

per fare una diagnosi servono esami attendibili e purtroppo il suo non seguendo i criteri WHO2010 è considerato non attendibile, quindi lo ripeta in un centro dedicato a problematiche riproduttive e quindi si confronti con lo specialista per valutare se e quali patologie possono interferire con la sua fertilità. Solo da questi dati si potrà rispondere alle sue domande.

un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 322XXX

Iscritto dal 2013
Grazie per la tempestiva risposta
cordialità