Utente 237XXX
Salve,
ho la cistite da un anno e mezzo ogni mese quindi ogni mese da un anno e mezzo prendo antibiotici a volte anche due volte al mese , ho preso di tutto ciproxin , levofloxacina , clauvulin, augmentin , ecc ecc ; negli ultimi 6 mesi sto prendendo levofloxacina maggiormente perchè è quello più centrato per il problema che ho ma sto notando che ogni volta che lo prendo l' efficacia è sempre meno , l' ultima volta che lho preso mi ha fatto effetto dopo 3 ore cosa che prima dopo mezzora già mi cominciava a ridurre il dolore . addirittura ho dovuto fare una puntura di Toradol perchè stavo malissimo . Penso che questo accada perchè i batteri ormai stanno diventando resistenti e l' efficacia dell antibiotico e piu' blando , la mia paura è che prima o poi non faranno proprio piu' effetto e volevo sapere nel caso mi trovassi in una situazione del genere con dolori fortissimi che non passano cosa devo prendere ? c'è qualcosa che posso prendere in alternativa se l ' antibiotico non dovesse piu'fare effetto ?? NETTACIN potrebbe essere una soluzione ? Poi volevo fare un ultima domanda ; volevo chiedere se levofloxacina teva che il farmacista mi ha detto che è un equivalente di levofloxacin è veramente uguale o comunque qualcosa di diverso c'è . perchè i suoi effetti ho notato non sono uguali ma forse mi sbaglio . Grazie in anticipo
[#1] dopo  
Dr. Marco Bacosi
40% attività
20% attualità
16% socialità
POMEZIA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Le antibioticoterapie (specie quelle per infezioni urinarie) devono essere condotte sulla base di un antibiogramma!
Solo in questo modo si può individuare l'antibiotico più adatto al batterio isolato dalla coltura.
L'antibiotico deve, poi, essere somministrato alle dosi massime e per il tempo corretto.
In teoria i generici dovrebbero essere uguali al corrispondente farmaco "firmato".
Resto a sua disposizione!
Cordialmente!