Utente 324XXX
Buongiorno. Lunedì sera in seguito ad un calcio sul viso (durante un allenamento di kick box) ho riportato una frattura composta dell'angolo mandibolare sinistro. Il chirurgo che mi ha visitato martedì mattina (ieri) ha detto che nonostante il dolore sia notevolmente attutito e che la frattura sia composta, è necessario comunque l'intervento di fissaggio con placca in titanio in quando la mandibola si muove continuamente e questo preclude la guarigione. Io non dubito di quello che dice il chirurgo, e domani che ho l'appuntamento e probabilmente l'intervento stesso, comunque rivolgerò anche a lui i miei dubbi. In ogni caso sarei grato di ricevere anche un altro parere. Il punto è che il dolore è del tutto scomparso e non ho mai avuto alcun gonfiore, neanche nell'immediato del trauma. Per questo mi chiedevo se fosse davvero necessario eseguire l'intervento (che nonostante le rassicurazioni del chirurgo ho visto che è abbastanza invasivo e ha anche un periodo di riabilitazione abbastanza lungo e difficile). Potreste gentilmente indicarmi quali sono i rischi e le alternative che si corrono se decidessi di non sottopormi ad intervento chirurgico?
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enzo Ventucci
24% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2011
Gentile utente, la frattura di mandibola anche se composta, va trattata chirurgicamente perchè, come le accennava il collega, potrebbe esitare in un ritardo di guarigione (pseudoartrosi) che sarebbe molto più antipatico da "gestire". Sono assolutamente d'accordo con il collega che ha posto indicazione al trattamento chirurgico. se decidesse di non fare l'intervento la rima di frattura potrebbe "allargarsi" e come le dicevo dar luogo ad una serie inconvenienti (infiammazione, perdita di elementi dentali, alterazioni della sensibilità del labbro, ecc) correlati alla sede della frattura.
Alternative alla chirurgia non mi sento di consigliarle, e per quanto riguarda il post operatorio tutto sommato è abbastanza rapido, certo che con la sua attività sportiva dovrà stare un pò di tempo al riguardo...
[#2] dopo  
Utente 324XXX

Iscritto dal 2013
Grazie Dottore, il problema è che nel pronto soccorso tra emergenze varie il chirurgo non ha avuto tanto tempo da dedicare ai miei dubbi. Dalla sua risposta e da quella del mio odontotecnico (anche se non specializzato in maxillo-facciale) sono abbastanza convinto. Sono sicuro che anche il chirurgo domani saprà dirmi di più.
Ancora grazie e saluti

Antonio