Utente 324XXX
Buongiorno Dottore,

le espongo in sintesi il mio problema: a fine luglio dolore al testicolo sx, visita e ecografia, diagnosi di infiammazione alla testa dell'epididimio. Cura: antinfiammatori per 10 giorni, senza beneficio. Premetto che sono sposato con prole, pochi rapporti intimi con mia moglie, nessun altro extra-matrimonio. Nuovo specialista ad inizio settembre, 10 giorni di antibiotici: nulla. Stesso medico, nuova visita, 10 giorni di antinfiammatori: nulla. Seconda premessa: il dolore non é insopportabile, lo definirei piuttosto come un'ipersensibilità al testicolo, devo stare molto attento a non ricevere colpi sopratutto quando gioco con i figli. La domanda é: come intervenire? Quali complicazioni possono sopraggiungere? Che esami consiglierebbe? Grazie mille in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
a volte può capitare che le epididimiti recidivino per sfortuna, per alterazioni del tratto urinario (utile ecografia app. urinario), per ostruzione (utile uroflussometria), per prostatite satellite (utile test di stamey), per resistenza microbica (utili es. colturali su speerma ed urine).