Registrati | Recupera password
0/0

Ciste didimo

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2013

    Ciste didimo

    Buongiorno, scrivo per questo consulto perché da due settimane ho un problema:
    Tutto è cominciato con un lieve fastidio ai testicoli/pesantezza dello scroto che si é poi evoluto in un bruciore tra scroto e ano prendondo anche la parte lombare e addominale.
    Dopo un primo consulto dal medico si era ipotizzato un'infiammazione dell'epididimo; il dottore mi ha quindi prescritto per 8 giorni levoxacin 500 mg (una pillola al dì) e un'ecografia scrotale.
    Dall'ecografia si é notata una cisti al didimo e l'ecografo mi ha consigliato di integrare con una bustina di oki per 4-5 giorni.

    Ieri gio finito la cura ma stamattina i sintomi sembrano essersi ripresentati:
    ho urinato spesso e ho sempre una sensazione di bagnato sul pene (penso minzione) nonchè bruciore tra ano e scroto soprattutto quando sono seduto (peggio se in macchian)
    Domani tornerò dal dottore (sostituto, il mio è ora in ferie) chiedendo di prescrivermi una visita da un urologo e altri pareri.

    Leggendo online ho letto che potrei avere la prostatite. Cosa ne pensate voi?
    Grazie.
    Saluti.



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 710 Medico specialista in: Urologia

    Risponde dal
    2011
    Gentile Giovanotto,
    diciamo che assai probabilmente la cisti dell'epididimo può essere considerata un riscontro occasionale in corso di ecografia. Il suo problema parrebbe invece più propriamente legato alle basse vie urinarie, con la prostata come prima "incriminata". Senz'altro la situazione merita una sollecita valutazione specialistica, in genere l'antibiotico può fare molto poco di per sé (se non addirittura essere controproducente), mentre la definizione sin dall'inizio di un appropriato percorso di diagnosi e cura è l'unica possibilità per poter ottenere un risultato soddisfacente e stabile nel tempo.

    Saluti


    Dr. Paolo Piana
    Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
    www.urologiatorino.org/landing

  3. #3
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2013
    La ringrazio Dottore, secondo Lei, in base alle sue esperienze, di cosa potrebbe trattarsi?

    Oggi ho la visita dal sostituto del mio medico di base, gli chiederò di prescrivermi una visita da un urologo in modo da investigare per bene su questo problema.

    La terrò comunque informata sugli eventuali sviluppi.

    Grazie ancora.
    Saluti.




Discussioni Simili

  1. Informazioni
    in Urologia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 25/11/2013, 10:46
  2. Dimensioni del pene
    in Urologia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 30/07/2013, 17:30
  3. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 09/05/2014, 20:55
  4. Mollusco contagioso
    in Urologia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 13/03/2013, 23:08
  5. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 11/01/2013, 15:02
ultima modifica:  16/07/2014 - 0,06        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896