Utente 119XXX
salve ho eseguito un ecografia dei linfonodi del collo in quanto dopo un episodio di bronchite, mal di gola del mese scorso, il linfonodo sottomandibolare dx si era ingrossato e attualmente anche se si è ridotto di dimensioni mi capita di sentirlo al tatto, pochino più grande di quello sx.
Questo il referto:
L'esame ecografico effettuato con sonda di superficie ad alta risoluzione, mostra :
In regione latero-cervicale dx e sn presenza di alcuni linfonodi a forma ovoidale, con indice di rotondita'
conservato ( indice Saki ).
L'ecostruttura interna e' di tipo iso-ipoecogeno con riduzione della definizione seno mediano iperecogeno.
I diam. max dei linfonodi maggiori sono di circa 1.7 x 0.7 cm, 0.9 x 0.4 cm, 0.6 cm a sn e 1.5 x 0.7 cm, 1.0 x
0.4 cm, 0.8 x 0.4 cm a dx.
L'esame eco-color, evidenzia, dove e' visibile prevalente unipolarita' mediana.
Il reperto ecografico e' indicativo per modica adenopatia flogistico-reattiva, con caratteri di reattivita' aspecifica.

Chiedo gentilmente un vostro parere.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ha un referto chiaro e tranquillizzante


>>Il reperto ecografico e' indicativo per modica adenopatia flogistico-reattiva, con caratteri di reattivita' aspecifica.>>

I linfonodi reattivi (=reagiscono ingrossandosi) possono persistere ingrossati anche per tempi lunghi.


http://www.medicitalia.it/minforma/oncologia-medica/63-linfonodi-linfoghiandole-adenopatie-ed-sistema-linfatico.html

L'avverto che il tema linfonodi è uno dei più "ansiogeni".
Pertanto stacchi dal suo PC per la ricerca sulla rete su questo tema

Legga perché

http://www.medicitalia.it/consulti/archivio/273602-per_il_dott_catania.html

Tanti saluti
[#2] dopo  
Utente 119XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio dottore probabilmente tutto ciò è dovuto anche a delle afte continue che ultimamente sto avendo. Giovedì ho la visita dal dentista per farmi controllare.
Ne approfitto per chiederle un'altra cosa, è circa una decina di giorni che sto accusando nausea a giorni alterni e a volte anche nella stessa giornata si presenta in modo alterno.
Ieri ad esempio è stata abbastanza presente tutta la giornata, inoltre ho continuamente dei muchi in gola che non riesco ad espellere e mi sembra che la sensazione di nausea sia dovuta proprio a questi muchi (ma non sò se ci sta correlazione).
Soffro di colon irritabile da un pò di anni ma a fasi alterne, l'evacuazione si sta normalizzando dopo aver avuto un periodo di "quasi diarrea" probabilmente dovuto agli antibiotici che ho dovuto prendere per curare una bronchite il mese scorso ed un piccolo periodo di "leggera stipsi".
Mangio regolarmente, appetito normale.
Secondo lei è il caso di eseguire il breath test?
[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Tutto quello che scrive giustifica senz'altro la presenza ei linfonodi reattivi.

Approfondisca quel che Le viene consigliato, ma partirei cercando di escludere una SINDROME DA REFLUSSO GASTROESOFAGEO alla base di gran parte della sintomatologia.
[#4] dopo  
Utente 119XXX

Iscritto dal 2009
Salve dott. Catania ho letto alcuni dei suoi consulti ed in effetti è come dice lei, il discorso linfonodi è uno dei più ansiogeni. Purtroppo qui su internet è facile entrare in una spirale, in un circolo vizioso che poi è difficile uscirne. Si sta sempre lì a cercare ogni sintomo ed a collegarlo a qualche malattia.
Le dico questo perchè ne sò qualcosa. Da un paio di mesi a questa parte ogni giorno ho un sintomo diverso e magari lo stesso sintomo per qualche giorno scompare e relativamente la malattia collegata per poi comparire magari dopo una settimana e "temere" di nuovo quella malattia.
Ho un ernia del disco zona lombare (da come può leggere dai precedenti consulti) e mi capita di avere mal di schiena. In queste ultime settimane sto accusando dolori alle gambe e piedi, a volte sopra le caviglie, altre nell'arco del piede e stamattina mi sono svegliato con un dolore abbastanza forte sia alla schiena che alle gambe e piedi, insomma dalla vita in giù è tutto un dolore, soprattutto caviglie e piedi.
Sono tornato dal medico curante il quale mi ha "quasi sbattuto" fuori dallo studio dicendo che abbiamo fatto esami del sangue, ecografia del collo, ecografia addome, radiografia del torace (questa fatta a metà settembre durante il periodo di bronchite) e che devo tranquillizzarmi che non ho nulla. Di prendere magari un pò di paracetamolo se mi fa male la schiena e le gambe.
Oltretutto accuso ancora un pò di fastidi allo stomaco, tipo nausea, un pò d'aria ma non in maniera forte.
A settembre purtroppo per un LNH è venuto a mancare una cara persona e credo di aver somatizzato molto in quel periodo e ricordo che inizialmente lui accusava mal di schiena e gonfiore agli arti inferiori (tanto che lo curavano per cattiva circolazione del sangue). Avendo questo mal di schiena le lascio immaginare la mia mente cosa va a pensare...
Se ha qualche parola da scrivermi le sarei grato...grazie
[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Che avevo ragione io ad allegarle

http://www.medicitalia.it/consulti/archivio/273602-per_il_dott_catania.

Tanti saluti
[#6] dopo  
Utente 119XXX

Iscritto dal 2009
Bene si ho riletto quel consulto e mi rendo conto di come la mente umana possa fare brutti scherzi. E' un periodo e spero che passerà sia per me che per le persone, come la ragazza del consulto da lei allegato.
Ho bisogno però di chiederle un chiarimento:
1)a metà settembre ho eseguito un rx torace. Dalla radiografia si sarebbero visti dei linfonodi della zona toracica, claveare ec?
2)a età ottobre ho eseguito una ecografia addome completo. Da questo esame si sarebbero visti dei linfonodi in zona addominale, inguinale?
Dai referti di entrambi gli esami non è menzionato nulla in riferimento ai linfonodi.
Se può essere così gentile da darmi questa delucidazione. Grazie ancora per la sua disponibilità e franchezza.
[#7] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
[#8] dopo  
Utente 119XXX

Iscritto dal 2009
salve dottore la ricontatto nuovamente per chiedere un suo parere.
E' da domenica sera che sto accusando una sorta di prurito su tutto il corpo. Parlo di prurito ma in realtà non sto a grattarmi se non sporadicamente. Sono sensazioni tipo formicolii, pizzichi a volte come se qualche insetto mi cammina sulla pelle. Li sento in vari punti del corpo, spesso alle gambe, sul cuoio capelluto(e lì che mi gratto maggiormente ed ho anche un pò di forfora),sul viso ed in particolare zona naso, sulla schiena, braccia.
A volte può bastare il passaggio della mano per alleviarli. Sulla pelle non noto nessuna macchia in particolare, sono stato anche dal curante che mi ha visto la schiena in tempo record di 5 secondi per liquidarmi dicendo che si tratta di un pò di allergia e mi ha prescritto l'ebastina liofiliazzata che sto assumendo da 2 giorni.
Ci sono momenti che li sento maggiormente ed altri di meno, la sera a letto sembrano attenuarsi e dormo senza problemi.
A dicembre sono stato dall'oculista per un controllo e mi ha prescritto le gocce di relestat in quanto ho congiuntivite allergica.
Secondo lei, con tutti i limiti della diagnosi a distanza, di cosa potrebbe trattarsi? O meglio cosa mi consiglia di fare?
Grazie per la sua pazienza