Utente 324XXX
Il mio compagno ha eseguito un esame del liquido seminale in quanto da un anno siamo alla ricerca di una gravidanza. Ecco i dati:
Luogo di raccolta: laboratorio.
Ast. Sessuale: gg 3
Seme ottenuto mediante ipsazione.
Volume ml (V. Rif. > 1,5): 2,6
Fluid. Completa dopo min. 18
Ph (V. Rif. >7,5) 8
Viscosità: normale
Totale spermatozoi (v. Rif.>39 milioni): 7,54
Spermatozoi mil/ml (v. Rif. >15 mil/ml): 2,5
Round cells mil (V. Rif. <5mil/ml): 1,5
Leucociti mil/ml (V. Rif. <1 mil/ml): 0,3
Forme immature mil/ml: 0
Altre cellule mil/ml: 1,2
Pseudo agglutinazione microscopica: +--
Agglutinazione microscopica: assente
Eosina test% (V. Rif>58%): /
Sperm mar test: /
Motilità (entro la prima ora):
Progressiva %: 54
Non progressiva%:5
Totale %: 59
Immobili %: 41
(V. Rif PR>32%, PR+PN>40)
Morfologia (criteri di kruger)
Forme normali% (V. Rif.>4%): 20
Anomalie della testa%: 72
Anomalie collo-tratto intermedio %: 3
Anomalie coda%: 3
Forme con residui citoplasmatici%: 2
Tzi: 1,15
Sdi: 0,92
Commento: oligospermia

A voce l'andrologo ci ha detto gli spermatozoi sono pochi e tendono ad appiccicarsi. Ma la qualità sembra buona.
La visita andrologica era ok. Premetto che l'esame è stato eseguito dopo un mese dall'uso di un antibiotico. L'andrologo non ci ha dato nulla per migliorare la situazione, solo degli ulteriori esami ovvero fsh, estradiolo, testosterone, pro lattina, inibina b, anticorpi anti spermatozoo su sangue, spermiocultura con ricerca clamydie e ureplasma. Inoltre spermiogramma da ripetere fra 2/3 mesi.
Secondo la mia ginecologa con questo spermiogramma dobbiamo procedere alla fecondazione assistita.
Siamo confusi e chiediamo il vostro parere, esistono degli integratori o delle cure che si possono fare nel frattempo? Qualunque consiglio ci darete per noi sarà prezioso. Preciso che siamo di Vicenza. Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
una sola cosa: faccia quanto detto dal collega andrologo, che è correttissimo che dare le cose così alla ciecca lo fannno solo i furbastrelli: esistono una dozzina di cause che possono generare il suo problema ed ogni causa ha la sua terapia. Sbagluiare terapia è fare un mezzo se non intero disastro, pertanto niente fino a controllo del collega. Quanto alla fecondazione assistita: la legge 40 dello stato italiano ed il buon senso prescrivono di tentare di curare prima, quanto agli integratori: servono a niente.
[#2] dopo  
Utente 324XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno dott. Cavallini, la ringrazio per la cortese e rapida risposta. Anche a me è sembrato poco professionale il parere della ginecologa, che casualmente lavora in forma privata in un ambulatorio pma.
In merito allo spermiogramma le chiedo se davvero può essere stato alterato dall'antibiotico assunto un mese prima e quanto può aver effettivamente influito. So che lei è contrario ai rapporti mirati ma se, in base alla sua esperienza, c'è una frequenza consigliata, soprattutto considerato il basso numero di spermatozoi, mi farebbe piacere saperlo per ottimizzare le probabilità. Grazie ancora, la terrò aggiornata.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Bisogna aspettare tre mesi da assunzione di ogni antibiotico per vedere come stanno realmente le cose. Per cui faccia come detto da collega che è correttissimo.
[#4] dopo  
Utente 324XXX

Iscritto dal 2013
Buonasera, le scrivo i risultati delle analisi appena ritirate per un suo parere:
Inibina B - metodica elisa: 172,92 pg/ml (valori di riferimento da 50 a 400)
LH (siero) - met. Chemi luminescenza: 4,35 mU/ ml (val. Rif. da 1 a 9)
FSH (siero) - met. Chemiluminescenza: 3,45 mU/mL (val. Rif. da 1 a 14)
17-beta-estradiolo (siero) - met. Chemiluminescenza: 52 pg/ml (da 10 a 44)
Prolattina (siero) - met. Chemiluminescenza: 11,52 ng/mL (val. Rif. da 5 a 15)
Testosterone totale (siero) - met. Chemiluminescenza: 3,25 ng/mL (val. Rif. da 3,50 a 8,50)
Ac anti spermatozoi (siero) - met. Agglutinazione al lattice: negativo
Esame colturale del liquido seminale: negativa la ricerca colturale di batteri e miceti
Micoplasma ureplasma ricerca e identificazione eseguito su liquido seminale, esito dell'esame culturale: negativo.
Ricerca diretta chlamidia trachomatis - met. Immunocromatografia: eseguito su urine, esito negativo.

Tra circa 20 giorni abbiamo appuntamento con l'andrologo, nel frattempo le chiedo se alla luce di queste analisi lei suggerirebbe una terapia e se si quale. Nella mia ignoranza mi sembra di capire che l'oligospermia sia causata da testosterone basso e estradiolo alto. A suo avviso il problema può essere risolto? Resto a disposizione nel caso le servissero ulteriori informazioni. Grazie in anticipo.
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
A spanna, parecchi a spanna e con ecoidoppler negativo, lei ha ragione: in alcuni casi si usano antiestrogeni in questi casi con discreti risultati. Ma sentiamo che dice il collega.
[#6] dopo  
Utente 324XXX

Iscritto dal 2013
Questo è quanto ci ha prescritto l'andrologo: spergin forte 1 bustina al giorno; sursum 400 1 compressa al giorno; cebrion 1 compressa al giorno.
Provare per 3 mesi e poi ripetere spermiogramma.

Ho paura che stiamo perdendo tempo (già lei mi aveva scritto che gli integratori servono a niente, e l'andrologo stesso qualche mese fa ci aveva lasciato intendere che ci sarebbe voluto qualcosa di più forte... ora dice "intanto tentiamo").
Le sarei grata se mi desse un parere, qualsiasi suggerimento per me è prezioso.
Grazie per la disponibilità
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
cara signora,
personalmente non ho gran simpatia per sommistrazione di testosterone ad infetrtili. Vediamo come va.