Utente 230XXX
Buonasera!
Sono una donna di 35 anni,soggetto sofferente di sbalzi di pressione,spesso con pressione normale o bassa,ma con dei battiti un po' strani (ora 41,dopo mezz'ora 95) e tutti questi sbalzi mi danno ultimamente dei sintomi che mi mettono paura (forte mal di testa,nausea,sensazione di svenimento,orecchie tappate).Ho avvertito da sempre queste irregolarità del polso,accompagnate da uno o piu dei sintomi sopraindicati,solo che nei ultimi 3 anni succedono piu spesso e mi danno piu fastidio
Primo episodio 3 anni fa,avvertivo de le palpitazioni forti,vado in PS, Ecg TPSV,PA 121/70 battiti 193
Secondo episodio fortissima emicrania con annebbiamento della vista,sensazione di debolezza ECG 1 besv condotto con aberranza destra,soffio sistolico dolce 1/6 L nella punta,PA 91/40 battiti 46
Terzo episodio nausea e aggitazione,seguite da palpitazioni.PA 106/68 battiti 173,dopo un'oretta arrivo in PS,la crisi era ormai passata,ECGextrasistolia sopraventricolare.
Quarto episodio dopo una mattinata in cui sono stata malissimo,ritorno in PS tachicardia sopraventricolare,180 bpm,ECG TPSV,presenza di BEV monomorfi ed isolati,non precoci.
Diversi episodi di cardiopalmo nel ultimo anno,piu spessi nel ultimo periodo.E vi dico che vivo malissimo,quando dico che sto bene,queste crisi ritornano (questa mattina PA112/80 battiti 124,ora PA 89/49 battiti 85). :(
Sono nel attesa della risposta Ecg Hotler e visita aritmologica.
Mi chiedo se dopo tutto questo avrò un diagnostico chiaro,risolvero questo problema???!
Sottolineo che la tiroide e a posto (ho fatto le analisi un mese fa).
Che altri esami o visite dovrei fare?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
DA cio che lei racconta, e che le hanno gia' diagnosticato, lei presenta delle crisi di tachicardia parossistica sopraventricolare che vabnno curate.
Puo' intraprendere terapia medica con antiaritmici, da proseguire a vita, oppure tentare una ablazione durante studio elettrofisiologico, esame questo che le consiglio vivamente.
Nel frattempo sarebbe opportuno che lei assumesse antiaggreganti piastrinici, che il suo medico e cardiologo le prescriveranno sicuramente.
Cordialita'
cecchini
[#2] dopo  
Utente 230XXX

Iscritto dal 2011
Vi ringrazio vivamente per la risposta!
E vi chiedo:
-questo e un problema che ho "aquisito" nel corso della vita o sono nata cosi?
-fumare e prendere caffè peggiorano i sintomi?
-qualli sono i rischi per la vita se si aspetta troppo nel intervenire sul problema?
-ho una figlia di 9 anni.Anche suo padre soffre di tachicardia parossistica sopraventricolare.Ci sono dei rischi che anche lei abbia questo problema??? :(
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
- dipende dal tipo di aritmia, molto spesso si tratta di vie anomale congenite
- fummare e bere caffe facilitano le aritmie. Fumare inoltre, specie in una donna come lei facilita enormemente il cancro, ictus cerebrali ed infarti (altro che palpitazioni.-..)
- e' bene eseguire un ECG alla bambina

Arrivederci
[#4] dopo  
Utente 230XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno e grazie di nuovo per le risposte.
Ritorno con una nuova domanda:cosa posso prendere per il mal di testa?Premetto che il dolore di testa accompagna di solito gli abbassamenti di pressione,con forti colpi che cominciano nella parte dorsale della testa,spesso scendendo sul collo e esercitando una pressione nel torace (qualche volte ho avuto dei dolori nella zona dello sterno-come un bruciore-che poi andavano verso sinistra).
" Nel frattempo sarebbe opportuno che lei assumesse antiaggreganti piastrinici, che il suo medico e cardiologo le prescriveranno sicuramente."
Da un anno sto prendendo Cardioaspirina.

Grazie mille per la pazienza.