Utente 325XXX
Salve, sono qua per descrivere un problema che purtroppo mi sta facendo veramente preoccupare, sono circa 3 anni e mezzo che soffro di ansia e depressione, circa un anno fa, da un giorno all'altro mi sono sentito impotente, e ho notato di avere molta difficoltà nella erezione del mio pene, sono andato in panico immediatamente pensando di non riuscire ottenere più un erezione, dopo qualche settimana fortunatamente ho perso questo pensiero e ho iniziato fare come se nulla fosse. Avvertivo dei sintomi del pene "troppo moscio" come se avessi perso qualche centimetro, e questo mi è durato per 6 mesi circa. 2 mesi fa mentre camminavo normalmente ho avuto (senza sintomi precedenti) un attacco di panico molto forte, mi si erano atrofizzate le mani, le gambe, perfino la lingua e il pene, io quel giorno non ho avuto nessun malessere, ero tranquillo a camminare e di colpo mi è comparsa questa atrofizzazione del pene (cosa che in questi giorni mi capita molto spesso) mi diventa il pene duro e si ritira completamente in dentro, rimane solo la pelle visibile. Il mio medico mi ha prescritto xanax e citalopram (10 gocce di xanax e 5 di citalopram) , e sembrava andare meglio, mentre ieri mi è tornato questo disturbo, e mi prende solo il pene. Sensazione di mani fredde e piedi freddi, con la punta del pene fredda, sono molto preoccupato a riguardo, il mio medico di base dice che si tratta dello stato ansioso e depressivo, quindi chiedo a voi...cosa può essere? Questo restringimento mi viene da un momento all'altro senza nemmeno un sintomo, anche se sono tranquillo! La sensazione quando si atrofizza è che lo sento poco sensibile...a volte è sopportabile, mentre alcune volte lo sento completamente mancare! In questo caso si tratta di tutto lo stress accumulato oppure di una malattia? Ho provato consultare anche il 118 e mi hanno detto che si tratta del attacco di panico. Quando il nostro corpo è stressato può provocare addirittura queste cose oscene? La prima volta mi prendeva tutto il corpo, anche la seconda, mentre ora solo il pene e le sensazioni descritte sopra...spero di essere stato abbastanza chiaro...spero che voi riuscite confermarmi che si tratti di questi attacchi e non di altro, ho il terrore che possa essere una malattia! In ogni caso...esiste una cura che "risolve" questo problema? Se vi può essere d'aiuto quando ho rapporto sessuale per ora non mi ha ancora dato problemi, però faccio un pò fatica a mantenere l'erezione! Visto che è la prima volta che scrivo qui spero di non avere sbagliato sezione, visto che l'attacco di panico mi prende il pene ho pensato di riferirmi a un andrologo, saluti Andrea!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

si tranquillizzi, le considerazioni diagnostiche e le indicazioni terapeutiche del suo medico di fiducia sembrano centrate e sono condivisibili.

Senza furie ed ansie inutili poi parli e discuta di tali "sensazioni" anche con il suo andrologo di riferimento.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 325XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio dottore, molto gentile, saluti!