Utente 700XXX
Gentilissimi Medici
ieri grattandomi il collo mi sono leggermente "ferita" (senza sangue) uno di quei penduli, escrescenze carnose tondeggianti di cui dimentico sempre il termine esatto, mi ha dato un po fastidio ma nulla di che, anche stamattina vedo un po arrossato lui e attorno, ma pochissimo, e fa un po male al tocco. E' molto piccolo comunque. Siccome so che si possono togliere volevo sapere se puo' causare problemi "disturbarli" e, casomai, quali sono i metodi per eliminarli (normalmente o previo esame - controllo ?)Ultimissima cosa, se grattandosi ci si crea una piccola macchiolina fatta di puntini (tipo petecchia) che poi il giorno dopo scompare, sono da tenere d'occhio altri eventuali manifestazioni successive o se trattasi di un caso unico si puo' soprassedere ? Questi giorni mi gratto spesso perche ho orticaria allergica...
GRAZIE DI CUORE per il vostro sempre prezioso aiuto !!
Dina
Cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
DOpo la visita dermatologica e la conseguente diagnosi, sarà possibile avere di fronte le metodiche migliori per affrontare questo suo problema, apparentemente estetico.

cari saluti

[#2] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
16% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2000
Gentile Utente, se dopo visita Dermatologica venisse confermata la diagnosi di fibromi penduli,il traumatismo non comporta problemi se non quelli che si avrebbero in corso di ferite cutanee(sovrainfezioni).
La loro asportazione rientrerebbe in ambito estetico e pertanto la decisione sua personale,così come la scelta della tecnica propostale dallo spedcialista Dermatologo.
Cari saluti
[#3] dopo  
Utente 700XXX

Iscritto dal 2005
Gentilissimi Medici,
sono a ringraziarvi nuovamente per le risposte. Ho capito quindi, cono piu tranquilla adesso. Grazie!!
Dina
[#4] dopo  
Utente 700XXX

Iscritto dal 2005
Gentili Dottori
volevo chiederVi ancora un parere per la quale mi vergogno andare da un medico (tantomeno al pronto soccorso...)
Spiego in breve
Domenica chiudendo una siringa dopo averla usata per travasare del liquido per fare aerosol (medicinale + siero fisiologico) mi sono innavertitamente bucata un dito, l'ago in pratica si e' infilato nel polpastrello, non saprei quanto in fondo ma ha fatto male e anche sangue, pero' poi non ci ho dato peso alla cosa, anche il medico disse non essere nulla di grave (era una clinica privata dove si possono fare gli aerosol) In pratica ad oggi sento sempre male al dito, se premo per qualsiasi motivo sento dolore, come di un muscolo, di un tendine, e mi fa strano a distanza di 4 giorni !!
Anche il puntino è rimasto, ossia il puntino dove è entrato l'ago, pensavo fosse rimasto qualcosa nel dito ma mi sembra strano possa succedere.... Vado dal medico o attendo ancora qualche giorno?? Molta gente mi ha detto che il dito è sensibile, che ha molte terminazioni nervose e puo' essere normale, peor' ripeto cosi tanti giorni e poi cosi' doloroso lascia perplessi, perche se premo nel punto esatto forte fa molto male!
D'altra parte anche andare da un medico non penso possa servire perche NON si vede assolutamente nulla a parte il puntino...
Grazie, chiedo scusa per la domanda non pertinente ma non sapevo proprio a chi chiedere...
Cordiali saluti e grazie ancora
DINA
[#5] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
16% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2000
Gentile Utente da come descrive la cosa direi che può stare tranquilla,soprattutto se presente copertura antitetanica.
Cari saluti
[#6] dopo  
Utente 700XXX

Iscritto dal 2005
Gentile Dottor Benini
grazie 1000 allora per ora non ci penso piu!! :)
Purtroppo l'antitetanica risale a tantissimi anni fa, ma considerando che la siringa era sterile spero non ci siano problemi.
Grazie ancora.
Cordialita'
Dina