Utente 325XXX
A fine agosto mi sono scoperto un piccolo rigonfiamento sul dorso della mano sx, senza nessun dolore. Avendo avuto un pregresso linfoma di Hodgkins mi sono subito messo in moto. Il mio medico di base mi ha prescritto una ecografia per verificare se si trattava di cisti tendinea.
Il referto: "Tra la base del secondo metacarpale e il trapezoide e al di sotto e lateralmente ai tendini estensori, si rileva formazione ovalare ad ecostruttura disomogenea ipoecogena a margini netti di circa 8 mm diametro che presenta alcuni piccoli spots vascolari nel suo contesto e risulta meritevole di valutazione specialistica chirurgica".
Il chirurgo della mano consultato ha dato questo responso: "Neoformazione sinoviale della scafo-lunata del polso. Consiglio RX per visualizzazione ossa carpali. Al momento non indicazioni chirurgiche" Verbalmente il medico ha detto di stare tranquilli che è una ciste molto piccola e che in genere sono cisti benigne e non si operano, ma è importante valutare se uno degli otto ossicini del polso è fratturato o "morto". Comunque mi ha consigliato di mostrare le radiografie tranquillamente al mio medico di base.
Oggi sono riuscito a ritirare l'esito della radiografia: "Micro formazione lacunare cercinata a livello del semilunare. Area di osteosclerosi a livello dell'epifisi radiale. Non altre anomalie morfo-strutturali dei segmenti scheletrici esaminati.", il mio medico di base riceve solo di mattina e questa settimana mi è impossibile assentarmi dal lavoro...riuscireste a darmi delucidazioni in merito a questo referto?
Grazie infinite.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

non sembra che ci sia un rapporto diretto tra la neoformazione e il quadro radiografico.

Questo, indicherebbe una possibile cisti ossea del semilunare, reperto occasionale, mentre la sclerosi della epifisi distale del radio potrebbe essere in rapporto a vecchi fatti traumatici del polso.

Buona notte.
[#2] dopo  
Utente 325XXX

Iscritto dal 2013
Gentile Dr. Leccese,
grazie per la cortese e sollecita risposta.

Un'ultima domanda: secondo questa diagnosi posso, dunque, stare tranquillo o mi consiglierebbe di recarmi da uno specialista per un eventuale intervento?
È vero che una cisti di questo tipo è, in genere, una formazione benigna?
Mi scuso, ma purtroppo i miei precedenti non mi fanno dormire sonni molto tranquilli, nonostante sia ormai "guarito" da parecchi anni.

Cordiali saluti e buona giornata.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Se di "cisti" si tratta, certamente è una patologia benigna, che va operata solo se causa di disturbi.
[#4] dopo  
Utente 325XXX

Iscritto dal 2013
Grazie, ma è proprio quel piccolo SE che mi sta tormentando.
Chi mi può dire SE di cisti si tratta?

L'ecografo che ha effettuato la prima indagine sembrava seriamente preoccupato e convinto che non si trattasse di una cisti nè tendinea, nè sottotendinea, soprattutto perché vascolarizzata (da quello che io, ignorante di medicina, ho capito) e il referto è quello scritto sopra.

Ma l'ortopedico-chirurgo della mano (aderente alla SICM) ha parlato di cisti, dopo aver avuto referto e polso a portata di "occhio" e di "mano".

Sembra che per i medici sia difficile essere chiari con noi pazienti, ora con l'esito della radiografia, mi sembra di sapere meno di prima...

Spero solo che il mio medico di base, lunedì, saprà dove indirizzarmi...
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Potrebbe ripetere l'ecografia da un altro specialista (con una sonda ad alta frequenza) oppure fare una risonanza magnetica.

Escluderei, in ogni caso, una patologia collegata al vecchio linfoma.
[#6] dopo  
Utente 325XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille.

Credo che proverò a parlarne con il mio medico di base e sentire la sua opinione, anche se in genere non è molto propenso a prescrivere nuovi esami se non li ritiene proprio "indispensabili".
Al limite farò una risonanza privatamente per tranquillizzare me e la mia famiglia (moglie e 3 figlie).

Grazie ancora per la sua cortesia e disponibilità.

Buona giornata.
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Di nulla.