Utente 236XXX
Buonasera.Non so quante volte ho scritto al vostro sito,devo dire che mi sono trovata molto bene .Il problema che purtroppo continua a farmi star male è la tachicardia (anche se mi rendo conto di essere ridicola ,ho sentito il parere di molti cardiologi).Dal 2010 da quando il problema è diventato (per me ) molto invalidante,e mi ha portato a spendere molti soldi .Ho fatto penso tutti gli esami : Holter 24h messo 3 volte (esito tachicardia sinusale),ecocardiogramma 2 volte,svariati ecg., S:E:T:E.negativo., ho provato anche a portare un event monitor tascabile ,esito tachicardia sinusale anche a 140 battiti.in un altro episodio di tachicardia mi hanno consigliato la telecardiologia sempre con event monitor ,responso tachicardia sinusale inappropriata.quasi tutti mi hanno consigliato di prendere un betabloccante a basso dosaggio ,siccome soffro di pressione bassa ,90 massima e 60 minima ho sempre avuto timore nel prenderlo.solo una cardiologa mi aveva convinto a prendere il congescor da 1,25 mg 2 al di mattina e sera.Ho iniziato a prenderlo e sembrava che andava bene, solo che mi dava capogiri e una debolezza che non mi permetteva nemmeno di uscire. Allora un altro cardiologo mi ha consigliato di prendere ivabradina (procoralan) se non ricordo male, mezza compressa al mattino e mezza alla sera ,ma dopo un po di giorni la stessa sintomatologia,capogiri fortissimi e debolezza una sera mi sono spaventata molto ,perchè i battiti erano scesi a 50 ed avevo i piedi gelati.Ho dovuto sospenderlo .anche se una sera ho avuto ugualmente i battiti a 130.Ho fatto tutti i dosaggi ormonali ,tiroidei ho un ipertiroidismo sub clinico.soffro di celiachia intolleranza lattosio e nichel.Per un breve periodo sono stata un pochino meglio ,ma da un mesetto circa ricomincia di nuovo,ho l'apparecchio per misurare la pressione che provo tutte le mattine appena sveglia ed è normale un pochino bassa 100 su 60 e anche la frequenza si aggira intorno ai 68 -70,una cosa che non riesco a spiegarmi come scendo dal letto ,la pressione sale di poco ma i battiti arrivano anche a 110..Da cosa può dipendere? Devo forse fare ulteriori accertamenti? il mio medico curante non sa più cosa dirmi,sa che sono molto ansiosa (prendo EN gtt) e spesso attribuisce tutto alla mia ansia.Ma è normale dare sempre la colpa all'ansia? Io credetemi non so più che fare purtroppo quando inizio a sentire il battito che va su di giri,vado nel panico più totale iniziano a formicolarmi le braccia e mi viene un forte tremore in tutto il corpo,poi vado a misurare la pressione che sale ma di poco invece i battiti arrivano a 135 e mi segnale anche delle extrasistole. Ho 50 anni e non sono più una ragazza e visto che la cosa dura da parecchio ho paura che il mio cuore si stanchi e mi provochi cose più gravi. Spero in una vostra risposta .Cordiali saluti .

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il farmaco teoricamente piu adatto ad una donna giovane come lei, con un ipertiroidismo è il beta bloccante. Il Congesxor che le è stato prescritto non è il piu adatto, perche ci sono beta bloccanti che agiscono piu sulla frequenza che sulla pressione come ad esempio il prpanololo, pindololo o sotalolo.
Ne parli con il suo Cardiologo
Arrivederci